Genius 19188 punti

Illuminismo: Domande a risposta aperta

1. Quali sono i caratteri del pensiero illuminista?
Il pensiero illuminismo si basa sui seguenti elementi:
• importanza della ragione che è comune a tutti gli uomini e che è capace di rischiarare tutto il sapere umano
• critica della monarchia assoluta e della religione perché si basano sul principio di autorità
• libertà, uguaglianza, tolleranza e giustizia per tutti gli uomini
• cosmopolitismo, cioè apertura verso gli altri popoli e libera circolazioni delle idee
• empirismo, cioè ruolo importante dato all’esperienza quando si tratta di acquisire nuove conoscenze
• fiducia del progresso e ricerca della felicità
2. Quali generi letterari si sviluppano in concomitanza con l’Illuminismo?
L’articolo di giornale, il saggio, il pamphlet, il romanzo filosofico, il dizionario filosofico
3. Quali sono gli obiettivi principali dell’ Enciclopedia? Di quale nuovo tipo di sapere l’opera si fa portatrice?
L’obiettivo è la divulgazione delle nuove idee illuministe e diffusione del sapere scientifico e tecnico perché la cultura ha un valore positivo soltanto se essa è utile per il progresso dell’uomo.
4. Che obiettivi si ponevano i filosofi francesi?
Essi criticavano la monarchia assoluta e lottavano per la libertà, l’uguaglianza ed il progresso di tutti.
5. Secondo Montesquieu da che cosa è garantita la libertà ai cittadini?
Per Montesquieu la libertà dei cittadini è garantita dalla separazione dei poteri, mentre nella monarchia assoluta, che si basa sui privilegi e l’ingiustizia, i tre poteri sono riuniti nella stessa persona e tutti i sudditi devono essere sottomessi alla sua volontà
6. Qual è il tema centrale del romando filosofico Jacques il fatalista ed il suo servitore di Diderot?
Il romanzo narra le avventure dei due protagonisti ed l’’autore fa una riflessione sul libero arbitrio cioè sulla libertà di cui l’uomo dispone quando deve compiere una scelta di comportamento
7. Che cosa pensa Voltaire di Leibnizt e dei suoi seguaci? Perché? In quale opera egli esprime la sua opinione in merito?
Il filosofo tedesco Leibnitz ha una visione ottimistica del mondo perché afferma che il mondo in cui noi viviamo è il migliore dei mondi possibile: è stato creato da Dio il quale vuole soltanto il bene degli uomini. Voltaire non accetta questa idea e lo dimostra col suo romanzo Candido. Il protagonista, seguace della teoria di Leibnitz attraversa tutta una serie di terribili avventure (terremoti, persecuzioni, Inquisizione, ingiustizie, intolleranza, ecc…) e questo sto prova che il mondo in cui viviamo non è affatto il migliore dei mondi possibile. L’unica soluzione è ritirarsi in solitudine (= bisogno coltivare il proprio giardino) e dedicarsi ad attività concrete per il bene degli altri e non passare il tempo a fare delle riflessioni filosofiche
8. Che atteggiamento mantiene Rousseau nei confronti del progresso?
Per Rousseau, in origine l’uomo si trovava in uno stato naturale di libertà e di felicità e nel suo comportamento egli seguiva i suoi sensi e i suoi istinti. Successivamente, sono arrivare le istituzioni civili ed il progresso che hanno creato nell’uomo il desiderio di prevalere sugli altri e le disuguaglianze sociale. Quindi, Rousseau attribuisce al progresso un valore negativo, mentre per gli altri filosofi il progresso aveva un valore positivo.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email