Sapiens Sapiens 15313 punti

Guerra civile americana: cause e conseguenze

Nel dicembre 1860, lo Stato della Carolina del Sud si ribellò al Governo centrale dell’Unione americana e si dichiarò indipendente. Nel gennaio dell’anno successivo seguirono il suo esempio anche la Louisiana, la Florida, l’Alabama, la Georgia e il Texas. Tutti questi stati si riunirono fra di loro e costituirono una nuova federazione, con un proprio presidente: gli Stati Uniti del Sud. La guarnigione militare di Fort Sumter si rifiutò di ammainare la bandiera dell’Unione dimostrando così di non accettare la nuova confederazione. Convinte che la guarnigione avrebbe capitolato in poco tempo, l’esercito della Confederazione degli Stati del Sud cinsero di assedio i ribelli e visto che questi ultimi non si arrendevano fu deciso di bombardare la fortezza. Il bombardamento di Fort Sumter fu la scintilla che provocò la guerra civile americana.
Gli Stati Uniti d’America si divisero allora in due grandi fazioni: da una parte stavano gli Stati del Nord ed alcuni stati del Sud per un totale di 23 stati con una popolazione di circa 22 milioni di abitanti, dall’altra stavano gli Stati del Sud, in tutto 11 con una popolazione di circa 9 milioni di abitanti. Quelli del Nord potevano contare su di una superiorità numerica e su maggiori ricchezze e mezzi di comunicazione. Quelli del Sud avevano delle truppe meglio addestrate e soprattutto avevano un valoroso comandante supremo, il generale Robert Lee.
La guerra di secessione fu piuttosto lunga e terminò solo quattro anni dopo nel 1965 con la resa del generale Lee. Durante questo periodo gli Stati Uniti furono devastata dai due eserciti: le vittime sono numerose e i danni economici ingenti.
Le cause vanno ricercate nella diversa ricchezza economica tra la parte settentrionale del paese e quella meridionale. Mentre gli stati del nord erano prevalentemente industrializzati, quelli del sud avevano la principale ricchezza economica nell’agricoltura e soprattutto nelle piantagioni di cotone, estese su zone vastissime ma i cui ricavati andare a finire in gran parte in mano agli Stati del Nord. Infatti il Nord poteva contare sulle ferrovie, sulle banche che compravano il prodotto a basso prezzo e sulle industrie che lavoravano la materia prima. Invece il Sud, non essendo industrializzato, era costretto a comperare dal nord tutti i prodotti industriali contribuendo così ad arricchire ulteriormente gli stati settentrionali. Negli Stati del Sud la mano d’opera era costituita esclusivamente da negri che venivano acquistati regolarmente negli appositi mercati di schiavi, anche perché nessun bianco era in grado di resistere al clima torrido e alle fatiche della coltivazione del cotone. Invece, nel Nord la presenza dei negri era molto scarsa. Quando il partito repubblicano, prevalente nel Nord, iniziò una capillare propaganda per ottenere l’abolizione della schiavitù, sostenuto da Abramo Lincoln che diventò presidente, gli Stati del Sud sui sentirono minacciati perché perdere gli schiavi significava perdere la coltivazione del cotone e quindi la possibilità di vivere. Da qui derivò la rivolta, la dichiarazione d’indipendenza e la guerra di Secessione.
Le operazioni militari che portarono alla vittoria le truppe nordiste furono complesse. Sul mare prevalsero gli Stati dell’Unione perché potevano disporre quasi dell’intera flotta. Strinsero in un blocco navale tutti gli Stati del Sud che si videro così privati di armi, munizioni e medicinali provenienti dall’ Europa. Sul fronte terrestre invece le vicende furono alterne e nei primi due anni, grazie al comando del generale Lee prevalsero i Sudisti. Successivamente anche i Nordisti trovarono una valida guida nel generale Grant che li condusse alla vittoria nel 1865. Pochi giorni dopo la vittoria, il presidente Abramo Lincoln fu ucciso a Washington da un fanatico sudista. Due anni prima, nel 1863, Lincoln aveva decretato la soppressione della schiavitù.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email