Ominide 2165 punti

La crisi del XVII secolo

L'idea che il XVII secolo sia stato attraversato da una crisi generale venne avanzata da diversi storici negli anni Novanta. Le cause e il significato di tale crisi divennero in particolare oggetto di un lungo e intenso dibattito fra vari storici. La crisi esprimeva in sostanza il fallimento della società feudale, la sua incapacità di assicurare uno sviluppo proporzionato alla crescita della popolazione. L'espansione del Cinquecento si rivelò un'occasione perduta, perché ne il grande commercio nell'Atlantico e nell'Oceano Indiano, né le speculazioni finanziarie dei banchieri italiani furono anticipazioni del vero capitalismo industriale, fondato sulla produzione di massa e sulla rivoluzione tecnica e non sulla disponibilità di beni di lusso. La crisi del Seicento assegnò per un momento il primato all'Olanda. Ma il futuro del capitalismo si trovava in Inghilterra, la cui rivoluzione politica fu l'evento decisivo del secolo, poiché creò le condizioni per la rivoluzione agricola e industriale. Per parlare di crisi generale bisogna dimostrare da un lato che questa ha riguardato un periodo di tempo molto lungo, dall'altro che fra i diversi aspetti della crisi vi erano rapporti d'interazione molto stretti. Per quanto riguarda gli aspetti principali che caratterizzarono la crisi del Seicento,possiamo individuarne almeno tre; il primo è quello che prende in considerazione alcuni fenomeni ben documentati: la ricorrenza delle carestie, il peggioramento del clima,la diffusione di epidemie,il prolungato calo demografico dal 1590 al 1710. Il secondo è di ordine economico, ed è quello cui maggiormente si sono interessati gli storici, soffermandosi in particolare sulla stagnazione del mercato agricolo e sulla difficoltà del grande commercio. Il terzo criterio è di ordine sociopolitico, all'interno di questo criterio,spicca il periodo 1620-1660, segnato dal trinomio guerra-rivoluzione-rivolte. E' la simultaneità delle rivoluzioni e delle grandi rivolte contadine a costruire per questi storici il vero problema: negli anni 1647-1653,con una fase più acuta nel 1648, l'ordine politico e sociale sembrava davvero sull'orlo del baratro.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email