'600 e Luigi XIV


Primi due stati moderni sono Inghilterra e Francia. La Francia raggiunge con Luigi XIV, seconda metà del 600 il livello di monarchia assoluta con la frase “lo stato sono io”. L’Inghilterra prima di diventare monarchia costituzionale attraversa due rivoluzioni: la prima violenta che porta ad una repubblica, durata solo vent’anni; la seconda molto pacifica che fa diventare l’Inghilterra una monarchia costituzionale.
Crisi nel 300 dovuta alla scarsità del cibo a fronte della crescita demografica. Dal 600 al 700 ci sarà una crescita demografica costante e non sentiremo parlare di carestia grazie al progresso tecnologico, come la nascita di nuove tecniche di concimazione.
Per commerciare a livello intercontinentale nascono le grandi compagnie in ogni paese, compagnia delle indie, chiamate compagni privilegiate dato che lo stato aiutava lasciandoli il monopolio dato che il trasporto dei beni costava molto. Nascono quindi le società per azioni (quote del capitale della compagnia). Nasce anche il capitalismo moderno.
La differenza tra la grande azienda capitalista e il piccolo bottegaio, anch’esso capitalista in realtà, è nel fatto che l’artigiano è sia capitale che lavoro mentre nelle grandi aziende sono due cose distinte in due persone diverse. Nel momento in cui queste due cose si scindono nascono i sindacati, gli scioperi. Per questo il pensiero socialista si sviluppa all’interno delle grandi fabbriche.
Investire: se si vuole avere il dividendo, parte del profitto annuale dell’azienda, compro l’azione e me la tengo, in questo modo si resta coinvolti nell’azienda.
Speculare: si gioca sul valore che hanno man a mano le singole azioni, può far crollare l’azienda a prescindere dal suo lavoro.
A causa dei grandi speculatori è avvenuto il crollo di Wall Street, avendo loro venduto all’improvviso tutti insieme tantissime azioni.
Eventi principali del 500 e 600
- Rinascimento
- Riforma protestante
- Nascita degli stati moderni
- Espansione europea in America, che porta una sorta di globalizzazione
- Nasce l’esigenza di accrescere la produzione per stare riuscire a soddisfare il fabbisogno della popolazione in crescita, per evitare una crisi come nel 300.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email