Ominide 548 punti

L'unione di due corone


Federico I escogitò un piano per il suo potere. Fece unire in matrimonio suo figlio Enrico con Costanza d’Altavilla, una principessa Normanna che avrebbe ereditato il regno di Sicilia. L’anno seguente il sovrano egiziano, Saladino conquistò Gerusalemme. Subito il papa bandì una nuova crociata dove molti imperatori si sentirono di andare in Terra Santa. L’imperatore non riuscì nemmeno ad arrivare in Palestina perché annegò in un fiume dell’asia minore nel 1900. A quel punto Enrico assunse due corone, quella del re di Germania e quella di re di Sicilia. Enrico tuttavia morì nel 1197 a soli trentadue anni lasciò l’impero in un grave stato, con suo figlio Federico II che non era ancora pronto a governare (visto che aveva solo due anni). Per la morte di Enrico dovettero trovare un suo sostituto momentaneo fino a quando Federico II non sarebbe diventato grande. Si fecero avanti tutti i nemici della casa di Svevia, noti come i “Welf” da cui deriva la parola “Guelfi” (i nemici dell’imperatore), invece i sostenitori erano i “Ghibellini”. Alla fine il vincitore fu uno dei Guelfi, Ottone IV, dopo aver permesso a Papa Innocenzo III che non avrebbe mai unito la corona imperiale a quella di Sicilia.
Teocrazia= Deriva da Dio, il potere sia da parte dell’imperatore che dal Papa.
Ieocrazia= Il potere è solo del Papa.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email