Ominide 3880 punti

Per l’elezione del nuovo papa, la scelta cadde sull’arcivescovo di Bordeaux che assunse il nome di Clementino V. La cerimonia d’incoronazione del papa si svolse alla presenza del re di Francia,. Clemente C decise di risiedere “provvisoriamente” sotto il controllo di esponenti di famiglia reale. Le critiche dei contemporanei riguardavano in particolare l’eccessiva mondanizzazione della chiesa negli anni trascorsi ad Avignone, durante i quali sul soglio papale salirono solo papi di origine francese. Oggi molti storici considerano positivo lo sviluppo vissuto in età avignonese. Fu negli anni di Avignone, infatti, che lo Stato della Chiesa divenne una delle maggiori potenze economiche dell’epoca, però il fatto di essere divenuto un grande centro politico, costò al papato molte critiche
Un profondo malessere nei confronti della chiesa è testimoniato dalla presenza di diversi movimenti percorsi da forti attese di natura escatologica e apocalittica. Un esempio è rappresentato dagli apostolici, un movimento religioso che predicava un pauperismo radicale. In età avignonese si alzarono voci di dissenso nei confronti della Chiesa. Fu questo il caso di numerosi francescani “spirituali”, che si rifacevano direttamente all’insegnamento di Francesco D’assisi, accusati di essere disposti al compromesso con il mondo dei laici. Tra le conseguenze di questo fatto vi fu l’avvicinamento di alcuni francescani all’imperatore Ludovico IV il Bavaro. Tra i numerosi movimenti religiosi dissidenti possiamo ricordare i lollardi, dal nome di un’associazione religiosa olandese.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email