Ominide 338 punti

I luoghi della vita pubblica nel Medioevo

Nel medioevo la vita pubblica era solitamente suddivisa in quartieri specializzati in base alle attività che le persone vi ci svolgevano. Vi erano infatti i quartieri destinati agli artigiani, agli stranieri, ai calzolai...

Il primo luogo di ritrovo e di socializzazione tra la popolazione erano le piazze. Esse erano situate in zone sparse per le città collegate tutte tra di loro. Erano divise in:

- piazza religiosa: dove vi era situata una cattedrale e dove si svolgevano le processioni e le feste di paese.
-piazza politica: in questa piazza vi era l'edificio pubblico (il comune) con al centro una fontana molto imponente. Questo era il luogo dove si svolgevano le riunioni dei cittadini.
-piazza economica: era solitamente chiamata piazza del mercato e quindi si poteva trovare il banco del pesce e della carne e solitamente anche delle fontane.

Un'altro luogo molto importante erano le cattedrali che era la chiesa di maggior importanza della città e che simboleggiava l'identità dell'intera popolazione.
Questi edifici erano solitamente progettati da monaci ed ecclesiastici ma costruiti da maestri artigiani che avevano molti anni di esperienza e molto intuito nel campo della fisica. Questi artigiani solitamente non avevano alcun diploma in studi specializzati alle costruzioni.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email