Zaidon di Zaidon
Ominide 320 punti
Questo appunto contiene un allegato
Seconda Guerra Mondiale - Cause e fasi scaricato 254 volte

La Seconda Guerra Mondiale

La Seconda Guerra mondiale fu un conflitto che colpì inizialmente il Continente europeo, per poi coinvolgere tutto il resto del mondo. In Germania Hitler prese le redini del potere con la forza, avendo quale obiettivo principale quello di affermare la superiorità dei tedeschi sulle altre popolazioni. Egli sosteneva che, per realizzare questo progetto, fosse necessario creare il III Impero tedesco, conquistando le terre dell'Est. Un altro obiettivo del dittatore tedesco era quello di riuscire a conquistare uno spazio vitale maggiore.
Tra le cause che portarono allo scoppio della Seconda guerra mondiale vi furono: la politica aggressiva intrapresa dalla Germania, l'atto di forza intrapreso da Mussolini che occupò sia l'Albania sia l'Etiopia, non rispettando gli ordini della Società delle Nazioni, la politica dell'appeasement da parte di Francia e Inghilterra. Tra il 1936 e il 1939 si assistette ad alcuni eventi: nel 1936 fu stabilito l'Asse Roma-Berlino, con cui furono dati aiuti a Franco che era impegnato nella guerra civile spagnola; nel 1939 l'Italia invase l'Albania, l'Italia e la Germania portarono avanti il Patto d'Acciaio e nel mese di agosto fu firmato il Patto Molotov-Ribbentrop (patto di non aggressione tra Unione Sovietica e Germania). Il pretesto per lo scoppio del conflitto fu l'invasione da parte tedesca della Polonia il 1°settembre 1939. Il conflitto scoppiò il 3 settembre dello stesso anno, con la dichiarazione di guerra di Francia e Inghilterra alla Germania.
La guerra vide il successivo coinvolgimento dell'Italia nel 1940, mentre la Germania in quegli anni continuò la sua politica espansionistica. I primi segnali di indebolimento dello Stato tedesco iniziarono a intravedersi con la sconfitta nell'Operazione Barbarossa, iniziata nel 1941, con l'obiettivo di assediare e conquistare Stalingrado.
Dopo l'attacco alla squadra navale di Pearl Harbour da parte delle truppe giapponesi, anche gli Stati Uniti decisero di entrare in guerra. Il 1943 fu l'anno del crollo del regime fascista in Italia grazie all'operato degli anglo-americani e Mussolini fu arrestato su ordine del re Vittorio Emanuele III. Questi però fu liberato dai tedeschi che occuparono l'Italia, ponendo Mussolini a capo della Repubblica sociale italiana di Salò. L'Italia quindi fu per metà occupata dai nazisti e per metà nelle mani degli anglo-americani.
Le successive fasi di guerra furono concitate: il 25 agosto 1944 la Francia fu liberata dalle truppe anglo-americane, il 1°maggio 1945 Hitler si suicidò e la Germania firmò la resa. Il Giappone fu l'ultimo dei Paesi rimasto in guerra; la completa disfatta giapponese si ebbe, infatti, con il lancio delle bombe a Hiroshima e Nagasaki. Il Giappone firmò la resa il 1°settembre 1945: la Seconda Guerra mondiale era conclusa.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email