Roma diviene una metropoli


Le grandi vittorie della Repubblica trasformarono letteralmente Roma, la quale divenne una vera e propria metropoli.
Le enormi ricchezze che affluivano dai paesi conquistati, l'arricchimento favoloso di appaltatori, banchieri, finanzieri, l’aumento della popolazione, l’influenza della civiltà greca che sì faceva sentire sempre più, dettero un nuovo volto alla città.
Case e ville lussuose, arredate sfarzosamente, testimoniavano del successo economico di molte persone, casamenti popolari enormi e sudici sopperivano alle esigenze delle migliaia di persone che correvano nella grande città in cerca di fortuna e facevano guadagnare i padroni di casa.
È questa l’epoca in cui uomini del vecchio stampo, come Catone, tuonavano inascoltati contro il lusso e la corruzione che stavano rendendo Roma molto diversa dalla sobria e severa città di un tempo.
Migliaia e migliaia di schiavi vivevano nella città (durante le guerre puniche furono resi schiavi più di 300.000 Cartaginesi, in Sardegna e in Epiro vennero ridotti in servitù 250.000 uomini), ricchezze favolose affluivano (dopo la prima guerra punica vennero a Roma 3200 talenti d’argento, corrispondenti a due miliardi di lire attuali, dopo la seconda 10.000 talenti d’argento, pari a quasi sette miliardi di oggi, dopo la vittoria di Zama Scipione portò a Roma più di 35 tonnellate di argento, dopo le vittorie in Oriente affluirono altre migliaia di talenti, e tonnellate d'oro e d’argento).
Questo fiume d’oro mutò i costumi; le abitazioni divennero palazzi sfarzosi o ville straordinarie, nelle città apparvero le «terme», grandi stabilimenti balneari, con luoghi di ritrovo e ristoro. Cominciò la moda dei banchetti che duravano ore, allietati da cibi esotici, danze, musicanti, vasellame prezioso. I Romani, seguendo la moda lanciata da Scipione l'Africano, si radono tutte le mattine e le Romane fanno sfoggio di gioielli, abiti costosi, frequentano le terme, il circo.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email