Ominide 11986 punti

Primavera Araba - Motivazioni e conseguenze


L’espressione allude a una serie di proteste avvenute prevalentemente in Siria, Libia, Egitto, Tunisia, Algeria, Iraq e molti altri Paesi. A partire dal 17 Dicembre 2010, in seguito al gesto di protesta del tunisino Bouazizi, si innescarono diversi confitti, confluiti nella cosiddetta Rivoluzione dei Gelsomini. La rivoluzione della Tunisia si propagò rapidamente in altri paesi arabi e in nord Africa. Nel 2011/2012, quattro capi di stato, al potere da troppo tempo, furono costretti alle dimissioni. In Siria, la guerra civile aprì la strada all’ISIS, con la conseguente autoproclamazione del Califfato nel 2014. Tale contesto implicò diverse conseguenze:

A livello internazionale ed Europeo


•si assiste ad un rallentamento del settore industriale;
•vengono ricercate nuove fonti di approvvigionamento;
•si cerca di utilizzare fonti alternative al petrolio, come il gas naturale e il nucleare;
•presa di coscienza dei rischi derivanti da una forte dipendenza energetica dai Paesi potenzialmente instabili;
•nasce l’International Energy Agency (1974) con lo scopo di promuovere politiche energetiche omogenee tra i Paesi membri.

Conseguenza nei Paesi OPEC


•Forte aumento delle entrate (petrodollari);
•Maggior consapevolezza dell’instabilità del sistema produttivo;
•svolta verso una riduzione del petrolio.
Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email