Ominide 226 punti

La Grecia delle polis

In Grecia abbiamo tre differenti stipi:
-Dori: scesi dal Nord presero posto dei Micenei nel Peloponneso con la città imperiale SPARTA,CORINTO e ARGO.
-Ioni. stanziati sin dall'età micenea sulle coste dell'Asia minore (stessa stirpe degli abitanti in Attica con la capitale Atene.
-Eoli: popolarono alcune isole del Mar Egeo in particolare Lesbo.
Queste distinzioni che pur non impedendo ai Greci di riconoscere una cultura di fondo comune,erano mercate dalla divisione
Politica della Grecia in molte città:diversi costumi e leggi organizzate in modo autonomo ed nacquero così le Polis (con una serie di eventi,motivi di tensione sociale,l'ineguale distribuzione delle terre a causa dei debiti).

La nascita delle polis[

La polis era un'unità politica autonoma che oggi chiameremmo Stato, generalmente quest'entità politica non aveva grande estensione. Per avere un'idea del numero di persone che potevano vivere in una polis basterà pensare che nel 430 a.C. a Atene vivevano circa 2500.000 persone e solo 30.000 erano cittadini.
Quindi ricapitolando una Polis era comunità di cittadini che si autogovernavano.Con l'espressione "autogovernare" intendiamo dire che nelle Polis non c'era un capo ma l'organizzazione era alle magistrature(incarichi temporali).

Varie funzioni delle polis

La conseguenza delle polis è l'aspetto militare: abbiamo tutti che combattono uniti e insieme e questa tattica di attaccare in massa è detta falange oplitica(schieramento compatto delle struttura militare).
Con inoltre il forte sviluppo dell'agricoltura che caratterizzò la nuova fase cioè la difesa del territorio richiese un'attenzione continua e dovette essere affidata a persone stanziali.
-Anche dal punto di vista militare fu costruita una nuova organizzazione definitiva e da una nuova tattica di combattimento. Si sviluppò una comunità di cittadini e soldati.Un'altra tattica che viene alla luce è quella OPLITICA (opliti: armi,scudo,spade ecc...)sono scontri frontali corpo a corpo.

La politica]

Non c'era un unico e indistinto tipo di polis:
-L'elemento che caratterizza le polis e che e rendeva un'assoluta novità nel mondo.

-Era il principio secondo il quale all'estero era libera da qualunque ingerenza
-I titolari della sovranità erano infatti tutti membri della Polis stessa cioè tutti i cittadini-
-Un uomo era prima di ogni altra cosa un polites che partecipava attivamente alla vita collettiva, cioè all'amministrazione e alla difesa della polis
-Solo un cittadini è degno di essere definito uomo ,per questa ragione al di fuori delle polis non esisteva la inciviltà.
-La civiltà significava anche libertà che era a sua volta garantita soltanto se esisteva un'assemblea nelle quale tutti i cittadini potevano prendere la parola.
-Per i Greci la libertà più alta era prendere la parola che era l'arma politica più nobile e più potente.
-Un buon cittadino, dunque era colui che nell'assemblea prendeva la parola esercitando il diritto-dovere per eccellenza.
Parresia, libertà di parola
Logos o parole

Chi era in effetti il cittadino?

Di regola a un individuo era riconosciuta la cittadinanza nel caso fosse nato da chi era già cittadino, ma a partire dal 451 a.C. bisognava essere nati da genitori ateniesi (se la madre non è ateniese il figlio non sarà cittadini)

I diversi tipi di polis

In ogni Polis esistevano magistrati che esercitavano la sovranità con competenze estese, non determinavano il potere in quanto titolari della sovranità.
-La partecipazione dei cittadini alla vita politica delle città si manifestava nelle ASSEMBLEE a anche attraverso Consigli ristretti (degli anziani).
-Se il magistrato fosse unico e restasse a carica a vita non rispondeva pubblicamente al gruppo dei suoi atti e veniva chiamato <<re>> (basiteus)

La presenza di una re non modificava la forma politica del Stato restava comunque una polis.
Il governo poteva anche essere nelle mani di un gruppo ristretto di persone in tal caso la polis era ARISTOCRATICA :potere agli aristocratici nobili (appartenevano al gruppo di famiglia da vincoli di parentele discendente da eroe o divinità)
-Oligarchia. governo di pochi,possessori di terre.
-Polis democratica: una città era governata dalla massa del Demos ossia dalla comunità nel suo insieme riunita in assemblea.Ben distinte ben difficilmente si realizzava nelle loro purezza. Alcune volte si aveva un passaggio graduale di forme di governo all'altra.
-Gli schiavi,le donne e gli stranieri erano esclusi dal diritto di cittadinanza.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email