Genius 7419 punti

La Spagna, con la scoperta e la conquista del nuovo mondo ebbe la possibilità di sfruttare molte ricchezze a basso costo infatti Filippo II capì che per governare il suo vasto impero occorrevano una corte, una fissa dimora e un apparato di funzionari. Il pericolo più grande per l’Europa e la Spagna era l’impero turco. La Spagna non aveva vissuto l’ondata della riforma protestante ma bensì quella di Erasmo da Rotterdam infatti la controriforma dettata da Filippo II fu determinata soprattutto dal controllo politico e sociale. Nel 1492 tutti gli ebrei furono espulsi dalla Spagna poiché tutte le eresie erano attribuite ai discendenti degli ebrei. Lo stato turco si estendeva dal mar Rosso alle coste meridionali del mediterraneo fino alla parte di Vienna. Solimano I era artefice della sua potenza anche se l’Impero da lui creato cominciò a scricchiolare.
Filippo II attuò anche una politica espansionistica verso le aree più vicine e verso Francia e Inghilterra. Le truppe i Filippo si diressero poi in Portogallo dove incontrarono una bassissima resistenza attuando così il progetto di occupazione in Portogallo al quale concesse comunque un’autonomia istituzionale. La flotta di Filippo II era definita Invincibile Armada, la quale si scontrò varie volte con la flotta inglese la quale però riuscì a battere più volte la flotta spagnola grazie alle armi tecnologiche e così nel 1588 il regno di Spagna iniziò a vacillare e stipulò la pace di Vervins con la Francia. Nel 1579 le Sette provincie settentrionali dei Paesi Bassi diedero vita alla repubblica delle provincie unite successivamente chiamata Olanda, la quale grazie all’aiuto dell’Inghilterra riuscì a fronteggiare la Spagna.

Lo Stato interno era ben organizzato e il potere era rappresentato dallo statolder che comandava l’esercito e presiedeva la federazione della politica interna ed esterna . Oltre la crescita economica l’Olanda potè giovarsi anche di una cultura e di uno spirito religioso tendente ad esaltare i valori del lavoro e della produttività. L’Inghilterra, inizialmente Paese cattolico, successivamente ruppe con la Chiesa romana per volontà del suo sovrano, istituendo la chiesa anglicana. In politica estera la regina Elisabetta realizzò il suo capolavoro con la guerra dei 100 anni e con l’alleanza asburgica. Questo era anche il periodo della pirateria, ma comunque Elisabetta perfezionò il modello costituzionale e politico istituendo le camere del governo

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email