Democrazia greca

Pensando alla democrazia, pensiamo ad un sistema politico con le seguenti caratteristiche:
- libere elezioni (i cittadini possono votare i propri rappresentanti liberamente);
- libertà di espressione (tutti i cittadini possono esprimere ovunque le proprie opinioni);
- diversi orientamenti politici.

Origini


Le origini della democrazia risalgono all'antica Grecia.
La parola "democrazia" è di origine greca e la sua costruzione è la seguente:
"demos" (popolo) + "kratos" (potere).
Inoltre, la nostra idea di quella che è una democrazia è diversa rispetto al modello greco.

Limiti - democrazia ateniese


Questa democrazia presenta limiti precisi.
Un cittadino di Atene doveva avere pieni diritti politici, ma erano escluse le donne (perché la donna era considerata inferiore agli uomini ed era, appunto, esclusa dalla vita pubblica), erano esclusi i meticci (erano considerati "meticci" gli stranieri, le persone di passaggio, i turisti e le persone che non avevano la madre ed il padre ateniesi) ed erano, infine, esclusi gli schiavi (ed allora questi erano più di 1/3 della popolazione).
Atene era una delle "polis" con un elevato numero di schiavi ed erano, come ho detto prima, più di un terzo della popolazione nel 425 a. C..

Differenze


La democrazia moderna è simile alla nostra, ma non è uguale.
Oggi, al contrario della democrazia greca, in quasi tutti gli stati democratici, i cittadini minorenni, godono dei diritti politici senza distinzione.
Anche gli stranieri hanno questi diritti ma solo a certe condizioni e se risiedono per un tempo prolungato nello Stato.
Infine la schiavitù è proibita e severamente punibile dalla legge perché non rispetta il principio dell'uguaglianza e va contro tutti i diritti umani creati da noi stessi negli anni.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email