Presidenza Roosevelt

Appartenente a quel ceto agiato, patriziato americano dove vivo era l'impegno nel vita pubblica di sentimenti liberali, la sua famiglia vicina ai democratici vicino a Wilson. Era poliomielitico, sedia a rotelle, letture che lo portarono a fondare le sue basi, convinzioni liberali più fede nella democrazia
1928 rientro nella vita pubblica, eleggo governatore di New York

Programma del 1932


Candidatosi tra democratici, egli auspicava che il governo si prendesse responsabilità per il benessere del popolo e questo principio Giuda la sua azione.
Riuscì ad infondere fiducia nel paese,
preoccupato di mutare la natura del rapporto tra cittadini e governo, e a condividere le preoccupazioni dell'uomo comune, per far entrare le sue idee nelle case americane uso la radio.

4 marzo 1933 fece discorso all'inaugurazione della sua presidenza

Primi provvedimenti del governo Roosevelt
Con proprio senso pragmatico
Prese misure assai incisive per l'economia americana dio la crisi del '29
Introdusse provvedimenti relativi al controllo del credito e della borsa:
-si proposero di garantire la salvezza dei risparmi dei cittadini, e di impedire che una speculazione spregiudicata mettesse in pericolo gli investimenti di imprese e privati.
-concedere crediti agevolati e particolari categorie di cittadini che non per loro colpa in difficoltà
-programma di aiuti al l'agricoltura:
Sostenendo i prezzi dei prodotti agricoli e creando incentivi per ridurre quella parte della produzione che il mercato era incapace di assorbire.
-riorganizzazione dell'industria:
Stabilendo regole per evitare concorrenza selvaggia e assicurare eque condizioni di lavoro
-regole per la disciplina dell'energia e per la presentazione e utilizzazione delle risorse naturali

Thennesse Valley Authority


18 maggio 1933 ente federale con sistemazione del fiume Tennessee consenti l produzione di energia elettrica a buon mercato più la salvaguardia ambientale naturale.

Politica sociale verso il "welfare state"


Fece si che le condizioni degli operai al lavoro fossero più protette
Piano di aiuti e assicurazioni per ciascun a,erica no per questo programma:
-azione diretta dei sindacati (come organi di tutela del lavoro)
-misure legislative (prime normare del welfare state)

Gli avversari di Roosevelt


Dal momento che Roosevelt estese i poteri del governo federale questa di scontrava con la tradizione politica molto sospettosa del potere centrale,min a,Erica questo aveva radici profonde
-inoltre l'estensione dei poteri federali si scontrava con quelli locali
-la comunità degli uomini d'affari centro di potere robusto e articolato, contro Roosevelt
-tutto questo posto D accusare alcuni provvedimenti del governo come incostituzionale dal corte suprema tra i cui componenti i conservatori.

I sostenitori:
Povera gente, fermerà (agricoltori), ceti medi più illuminati, insieme del mondo operativo ora più organizzato nelle risorte strutture sindacali.

1935 era sorto il Committee of Industrial Organizayion (CIÒ) fondato da Lewis, sindacato dal largo successo.

Rielezione di Roosevelt (1936, 1940, 1944)


Grazie al consenso per il suo programma politico, riuscì anche nel l'intento di rinnovare la corte suprema (i cui membri di nomina presidenziale) nominandovi persone di alta statura intellettuale e morale ma di animo liberale.

Limiti e conquiste del New Deal


Ripresa economica lenta (solo dopo seconda guerra mondiale)
Piaga della disoccupazione aperta: il governo dovette sopperire con con tinte iniziative di lavori pubblici
-lotte sindacali spesso frenate da un'opinione pubblica che difende solo la proprietà privata
-Roosevelt riuscì ad imporre il principio: diritto dei cittadini a trovare nei poteri del governo la tutela alle loro poi elementari necessità.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email