Genius 13137 punti

Origine dell’industria

Grandi cambiamenti si verificarono tra il 1760 ed il 1830 in Inghilterra: qui infatti vennero inventate macchine in grado di eseguire alcuni lavori fino ad allora svolti manualmente, come la filatura e la tessitura.

Nacquero quindi le prime industrie, che sostituirono la produzione a domicilio di filatura e tessuti: a questa importante trasformazione, che finì per modificare radicalmente il modo di vivere degli uomini e delle donne, veniva dato il nome di rivoluzione industriale.

Molte delle macchine che resero possibile la rivoluzione industriale furono inventate in Inghilterra e qui vennero perfezionate anche quelle realizzate in altri Paesi. L’Inghilterra, infatti, aveva una lunga tradizione di produzione artigianale e vi erano perciò artigiani e meccanici in grado di costruire macchine in modo preciso, nelle dimensioni e con i materiali corretti, e di apportare perfezionamenti: a differenza di quanto avveniva in altri Paesi europei, le competenze tecniche erano molto apprezzate e diffuse. Gli inventori inoltre, grazie ai brevetti, potevano ricavare una parte dei guadagni provenienti dalle loro invenzioni.

[img]http://http://www.scuolamediavirgilio.it/cittanellastoria/rivindustriale/img/citta_nera.gif[/img] immagini delle prime industrie
[img]http://http://libnat.it/cat_80/WEB/193-pastaio.jpg[/img]

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email