Ominide 930 punti

Stati unitari e stati federali

Gli stati unitari, come per esempio Francia e Cina, sono dotati di un governo centrale che suddivide le proprie competenze fra più ministeri, ognuno dotato di poteri su tutto il territorio statale. Anche le leggi, promulgate da un parlamento che ha sede nella capitale, hanno validità su tutto il territorio nazionale. Solo parte delle funzioni amministrative sono delegate agli enti locali. Diversa l'organizzazione degli stati federali (o federazioni), fatti di più stati che dispongono della facoltà di gestirsi attraverso parlamenti e governi locali. Essi vengono guidati da un governo federale che gestisce dal centro solo poche istituzioni, fra cui moneta, difesa e politica estera. Sono esempi di federazioni gli Stati Uniti, il Brasile e l'Australia.

Democrazie

Indipendentemente dall'ordinamento istituzionale , gli stati si differenziano nei modi in cui viene gestito il potere.Nelle democrazie parlamentari questo è detenuto dal popolo, il quale lo esercita attraverso rappresentanti libera- mente eletti che formano il parlamento, cui spetta il potere di fare le leggi. I partiti che ottengono la maggioranza dei consensi formano il governo, che guida il paese e prende le decisioni. Le democrazie parlamentari prevedono anche la presenza di una persona con compito di rappresentare lo stato: nelle monarchie costituzionali, come il Regno Unito o i Paesi Bassi, questo ruolo viene svolto da un sovrano, membro di famiglie che le vicende storiche hanno portato ai vertici della nazione; nelle repubbliche viene invece svolto da un presidente, eletto con modalità che variano da paese a paese.

Regimi non democratici

Alcuni stati sono retti da regimi non democratici, in cui un ristretto gruppo di persone governa senza il controllo del parlamento. Generalmente queste dittature conquistano il potere attraverso un colpo di stato e poi lo mantengono con la forza militare. Diverso è il caso delle monarchie assolute, come l'Arabia Saudita o l'Oman, in cui il sovrano, non soggetto a una costituzione, accentra tutti i poteri che nelle democrazie sono affidati a organismi diversi e sottoposti al controllo popolare. Fra i regimi scarsamente democratici sono comprese le repubbliche popolari, che fino al termine degli anni Ottanta del secolo scorso erano diffuse nei paesi dell'Europa orientale. In questo sistema politico, che ormai riguarda sol- tanto Cina, Cuba e Corea del Nord, gli elettori possono scegliere soltanto fra i candidati di un unico partito di ispirazione socialista (o comunista). Questi regimi hanno dunque gli ordinamenti propri delle democrazie, ma il potere effettivo viene detenuto dagli organi e dalle massime cariche del partito. Alcuni paesi musulmani si sono organizzati in repubbliche islamiche, in cui il potere viene esercitato da un partito fortemente influenzato dalle maggiori autorità religiose. II parlamento svolge un ruolo limitato, perché alla base delle leggi stanno le norme contenute nel Corano.
Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email