Eliminato 1414 punti

I partiti di massa


Tra la fine del XIX secolo e l'inizio del XX, le masse assunsero un tale peso nella vita politica e sociale che gli studiosi coniarono per quest'epoca l'espressione “società di massa”. Il periodo a cavallo dei due secoli fu chiamato “Belle époque”, a denominare la nostalgia per una “bella epoca” in cui tutto sembrava possibile, quando nessuno si aspettava un conflitto tremendo come quello del 1914-1918.
Le cause del suo sviluppo sono da attribuirsi allo sviluppo industriale, alla crescita demografica e conseguentemente dei consumi, urbanizzazione, sviluppo delle comunicazioni, la democratizzazione e l'alfabetizzazione. I caratteri fondamentali sono la trasformazione del lavoro, l'omologazione dei consumi, lo sviluppo dei trasporti e delle comunicazioni, l'istruzione elementare obbligatoria, la legislazione sociale (ovvero il diritto di sciopero, di avere un'assicurazione in caso di infortunio e le pensioni per gli anziani), l'estensione del suffragio, le grandi emigrazioni da sud a nord, e da est a ovest, e infine l'ottimismo culturale, ovvero il positivismo e la sua seguente crisi (teorie che sostenevano le ambizioni del progresso innescate dallo sviluppo economico e tecnologico; il principio di fondo era infatti che ogni fenomeno fosse riconducibile a leggi razionali fisiche certe e immutabili, e la materia fosse l'unico elemento costitutivo della realtà: tutto si può analizzare e catalogare razionalmente). Le conseguenze politiche furono la diffusione di diverse posizioni politiche come il suffragismo, il femminismo, l'anarchismo, il cattolicesimo sociale e il sindacalismo, oltre che ai partiti di massa socialismo e nazionalismo; inoltre entrarono in crisi le tradizionali istituzioni ottocentesche come la Chiesa tradizionalista, lo Stato liberale e il Notabilato.

Prima e dopo i partiti di massa


Prima dei partiti di massa era vigente il sistema del nobilitato liberale,mentre dopo nasce il partito, un'associazione di persone che condividono i medesimi obiettivi politici generali o specifici.
Prima l'organizzazione era basata sui notabili (persone socialmente influenti) e i comitati elettorali, mentre dopo era basata sulle sezioni, quindi era un'organizzazione burocratica.
Prima il metodo era influenzare gli elettori tramite il peso sociale del candidato da votare, mentre dopo li si influenzava tramite la giustezza del programma e l'utilizzo della propaganda.
Prima il contesto di funzionamento era legato al suffragio censitario e alla rappresentanza per interessi, dopo era legato all'allargamento del suffragio e alla rappresentanza per obiettivi.
Prima quindi si trattava di un mandato imperativo, e dopo di un mandato assoluto.
Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email