Ominide 29 punti
L'Italia fascista in anni

1922: Mussolini è capo dello stato con la maggioranza.
1923: il governo si trasforma in un vera e propria dittatura.
Il Gran Consiglio del Fascismo svolge funzioni del governo.
Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale = Polizia di Stato.
tra il 1923 e il 1924 La Milizia distrugge le sedi dei circoli e della cooperativa legati ai partiti di sinistra.
Aprile 1924 elezioni politiche modificando la legge elettorale. (il partito che avrebbe avuto il 25% avrebbe avuto i 2/3 dei seggi della camera)
Aprile 1924: listone fascista con moderatori liberali.
Matteotti denuncia il clima violento in cui si erano sviluppate le elezioni.
Giugno 1924: Mussolini fa rapire Matteotti che poi viene ucciso.
Gennaio 1925: Mussolini annuncia di essere il mandante dell'omicidio Matteotti ma non si dimette, cosi nasce la dittatura.
Dal 1925 svolta fascista: scompare la libertà di stampa.
1926 tutti i partiti al di fuori del partito fascista sono illegali.
Tribunale speciale per la difesa dello Stato per incriminare chi si oppone al fascismo; dal 1926 Mussolini trasforma le Istituzioni.
1. rafforza i poteri del governo
2. il governo legifera con i decreti
3. il duce diventa titolare dei ministri dell'Interno e degli Esteri
1929 elezioni plebiscitarie, il voto non è più segreto, ci sono delle modifiche allo Statuto Albertino:
1. i sindaci sostituiti dai podestà nominati dal governo.
2. aumenta il potere dei prefetti.
febbraio 1929 Patti Lateranensi. (Concordato con la chiesa)
1. indennità da pagare alla chiesa come riconoscimento dei bene espropriati.
2. il cattolicesimo religione ufficiale dello Stato.
3. l'insegnamento della religione nelle scuole pubbliche.
4. validità civile del matrimonio civile.
Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email