Cina:
Una volta uscita di scena il Giappone dopo la guerra, rimaneva aperta la questione del governo interno e cioè
- confronto tra nazionalisti e comunisti:
Un tentativo americani di promuovere accordo tra Kuomintang e i comunisti fu respinto dallo stesso Chang Kaishek, che utilizzando aiuti militari ricevuti durante la guerra lancio la campagna militare contro i comunisti, che inizialmente ebbe successo.
L'unione sovietica non diede aiuto ai comunisti di Mao, ma nell'agosto del 1945 aveva riconosciuto come legittimo il governo di Chang.

Aprile 1946: a situazione vs,bis quando i sovietici si ritirano dalla Manciuria e consentono che le truppe di Mao si impadroniscono di quella regione.
I sentimenti della popolazione riluttante a seguire il governo nazionalista perché corrotto, consentirono ai comunisti l'attuazione generalizzata della guerriglia, che insieme alle armi, risolvettero la guerra.

Guerriglia comunista: tipo di guerra logorante nella quel una delle parti in lotta riesce a sottrarsi allo scontro aperto con l'aiuto della popolazione.

Formosa: alla fine del 1949 dopo che i comunisti avevano occupato Pechino, Chang Kaishek costretto ad accettare la sconfitta ritirandosi con i seguaci nell'isola di formosa protetta da
La flotta americana dove mantenne in vita una parodia del governo cinese.

Ottobre 1949, repubblica popolare cinese:
Uno stato comunista che nel 1950 stipulò con l'Unione sovietica un trattato di amicizia e mutua assistenza. Mao condivide i poteri con Chou Enlai, primo ministro dal 1949 - 76 problemi:
-pressione demografica, tentativo del potere per le basi di una società socialista ma molti i sacrifici chiesti alla popolazione
-però il programma di industrializzazione più vicina la Cina al mondo moderno.

Indonesia di Sukarno:
Dal l'agosto 1945 il governo nazionalista di Sukarno (1970) formatosi all'ombra del potere giapponese dichiaro l'indipendenza di quelle isole ma gli olandesi vi si opposero.

Luglio 1946 gli Stati Uniti avevano riconosciuto l'indipendenza delle Filippine.
Dicembre 1949 l'Indonesia sempre con Sukarno riuscì ad essere riconosciuta come stato libero.

Thailandia: Indocina
Giapponesi durante la guerra: occidente, territorio indipendente Siam (regno di Thailandia)
Centro orientale, territorio sotto il controllo francese (Unione indocinese)

Fine guerra, esisti differenti, Thailandia riprese la sua indipendenza
Nel rimanente territorio sotto la guida del leader comunista Ho Chimin si era costituito un forte movimento indipendentista (Vietminh) che si era opposto ai giapponesi ma ugualmente ostile al colonialismo francese.

Repubblica democratica del Vietnam, settembre 1945

Ma i francesi si opposero
Nel novembre 1946 aprirono le ostilità contro El forze del Vietminh
Riuscirono ad occupare la parte meridionale dove a Saigon misero un governo fantoccio. Ma non bastò a vincere la resistenza vietnamita che abitualmente guidato dal generale Giap produsse il logoramento delle truppe francesi.

Maggio 1954, sconfitta francese a Dien Bien Phu
Ultima e decisiva sconfitta con la resa della piazza forte di Dien Birn Phu, dove concentrato il grosso delle loro forze militari.
La Francia costretta a riconoscere la propria sconfitta e a ritirarsi dall'Indocina.

Conferenza di Ginevra 1954
Internazionale decise la divisione dell'Unione indocinese.
Laos e Cambogia riconosciuti stati indipendenti.

Divisione del Vietnam
Lungo la linea di armistizio che seguiva il XVII parallelo tra lo stato comunista a nord e filo occidentale al sud.
Poco dopo anche la Malesia con importante base di Singapore che gli inglesi avevano cercato di mantenere.

Dell'agosto 1957 Malesia ottenne l'indipendenza e questa data il processo di decolonizzazione in Asia era compiuto.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email