blakman di blakman
VIP 9176 punti

Palazzina di caccia di Stupinigi a Torino

Nel complesso di Stupinigi, concepito per gli svaghi del re e della corte, Juvarra rinnovò completamente la tipologia della residenza nobiliare fuori porta, proponendovi soluzioni che dimostrano il suo aggiornamento sulle novità del Rococò europeo. La pianta è incentrata su un corpo ovale da cui si dipartono quattro bracci lineari che originano una croce di sant'Andrea. Due di essi si prolungano a formare una struttura ottagonale, che circonda un ampio cortile e prosegue in un ulteriore ottagono, di dimensioni minori e che un tempo fungeva da ingresso al complesso. All'interno dell'edificio Juvarra progettò personalmente ogni dettaglio: a lui spettano infatti non solo le architetture, ma anche l'ideazione e la supervisione di arredi e decorazioni. Ambienti eleganti e raffinati si susseguono nel corpo centrale, in particolare nel vasto salone ovale, che si sviluppa in due ordini ed è coperto da un soffitto a volta in cui stucchi ed affreschi,in tipico stile rococò, sottolineano le partiture architettoniche. Un ruolo fondamentale è svolto dalla luce, che penetrando dalle numerose aperture si irradia lungo le pareti e nelle sale, conferendo agli ambienti un'ariosità e una leggerezza straordinarie.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email