Ominide 31 punti

Filippo Brunelleschi – Firenze 1377-1446

Predilige disegno, pittura, scultura e architettura a studio del latino e della matematica.
Inizia l'attività artistica come orafo e si afferma pubblicamente.
1401 – partecipa al concorso per la porta Nord del Battistero fiorentino.
1404/1409 – primo viaggio a Roma con Donatello.
1417/1418 – secondo viaggio a Roma.
1418 – concorso per la realizzazione della cupola di Santa Maria del Fiore propose di costruire una cupola.
Autoportante: la proposta sembrò folle ma il progetto vinse lo stesso.
1420 – inizio costruzione cupolaLorenzo Ghiberti è suo compagno nell’impresa.

Cupola di Santa Maria del Fiore

Tamburo ottagonale con otto grandi finestre circolari. Sopra una lanterna a punta stretta da otto contrafforti a volute
Vennero inventati macchinari per sollevare i pesi e risparmiare fatica. Sedici anni per completare la struttura con l’anello di chiusura. Alla morte di Brunelleschi la lanterna era ancora in costruzione. Appena ultimata iniziò a lesionarsi.

Architettura brunelleschiana

Ricerca e sperimentazione

Forme architettoniche che mettono chiunque a proprio agio; impiego di forme geometiche semplici. Le proporzioni determinano i rapporti tra le varie componenti dell’edificio.
Ripresa classica basata sull’ordine architettonico e sull’arco a tutto sestousa capitelli corinzieggianti e colonne a fusto liscio.
1419 – Spedale degli Innocenti.
Pone basi per la piazza porticata della Santissima Annunziata.
L’edificio si articola intorno ad un chiostro centrale affiancato dalla chiesa e dal dormitorioil dormitorio si erge su un ripiano a cui si arriva per 9 scalini9 arcate del portico9 finestre a forma classica.
1422/1428 – Sagrestia vecchia di San Lorenzo.
Incarico dato dalla famiglia dei medicifungeva da cappella funeraria di famiglia.
Spazio cubico su cui è sovrapposta una cappella emisferica con 12 finestre circolari.
1430/1461 – Cappella de’Pazzi.
Costruita nel chiostro della basilica di Santa Croce.
Costruita per la maggior parte dopo la morte di Brunelleschi
Ambiente principale quadratosi dilata in un rettangolo
Cupola emisferica centrale affiancata da due volte a botte
Facciata divisa in due parti: sotto il portico; sopra una parete piana ornata
1418-21 Basilica di San Lorenzo
Lavori ripresi nel 1442 dopo una grande interruzione
Concluso dopo la morte di Brunelleschi

Edificio a 3 navate senza cappelle laterali
L’esterno mostra il compenetrarsi di solidi geometrici
All’interno il motivo del pavimento e il soffitto centrale a cassettone esaltano l’effetto prospettico
1428-44 Santo Spirito
Perfetta forma basilicale modellata da una linea curva
Condotta a termine dopo la morte di Brunelleschi con varianti rispetto all’originale
Edificio a croce latina
Cappelle laterali semicircolari
Gli archi hanno tutti la stessa dimensione

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email