Ominide 77 punti

Donato Bramante - Tribuna Di Santa Maria Delle Grazie

Questa costruzione, terminata nel 1498 e collocata a Milano, è costruita sulla base della chiesa di Cristoforo Solario, architetto milanese attivo in tutta la Lombardia. Rispetto al progetto di quest’ultimo, Bramante propone una pianta centrale coperta da una cupola sferica e a tamburo. Si aggiunge così un moto rotatorio alla costruzione, reso maggiore dalla luce filtrante attraverso la lanterna. All’esterno la chiesa richiama la tradizione milanese in quanto è decorata con mattoni e terracotta; si hanno anche molti medaglioni che evidenziano un richiamo al mondo classico.
All’interno i colori prevalenti sono bianco ed oro che riportano alla purezza e donano una visione molto più luminosa. La sfericità è richiamata fortemente anche dalle figure rappresentate sui quattro grandi archi che sovrastano il centro del monumento. In centro si ha un altare votivo circondato da quattro cancelletti, uno per ogni punto cardinale. È proprio lì che si convoglia tutta la luce entrante dalla lanterna e da alcune bifore poste sui muri adiacenti. Qui Bramante si distacca fortemente dalle solito formule tradizionali, impiegando quasi un nuovo modello di costruzione per l’edificio religioso. In alto, tra lanterna ed archi, sono molto utilizzati colori scuri come marrone e nero per le decorazioni di scene religiose.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email