blakman di blakman
VIP 9176 punti

Vincent Van Gogh - La Berceuse


Van Gogh era interessato ad esprimere la sostanza profonda delle persone; egli sapeva cogliere la verità e le qualità di ogni tipo umano, come dimostra La Berceuse (colei che culla), ritratto di Augustine Roulin. Il ritratto di Madame Roulin, che tra le mani tiene il cordone con cui dondola la culla, è un’immagine simbolica della moglie e della madre, ma al contempo rappresenta l’dea di un’arte che consoli e pacifichi, ruolo assolto un tempo dalla religione. Attraverso quest’opera Van Gogh si fece quindi interprete di una religiosità laica incentrata sull’uomo e sulla natura. La Berceuse non è un ritratto idealizzato; l’artista si concentrò sull’espressione della figura, da cui si sprigiona una forte intensità emotiva. Questa carica di energia viene rafforzata dall’accesa luminosità che pervade tutto il quadro, ottenuta accostando colori complementari e dosando con grande sapienza una ristretta gamma di toni. Van Gogh rimase legato a una rappresentazione realistica, affidando però all’uso espressivo del colore il compito di rivelare le insondabili aspirazioni dell’animo umano. L’artista realizzò almeno cinque diverse versioni del quadro, impostando l’immagine in modo abbastanza tradizionale: Madame Roulin è, infatti, seduta su una sedia e tiene le mani raccolte in grembo.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email