blakman di blakman
VIP 9176 punti

Giovanni Segantini - Le due madri


Esposto alla triennale di Brera nel 1891, Le due madri propone un parallelismo tra maternità umana e maternità animale: all’interno di una stalla una contadina sonnecchia seduta su uno sgabello, tenendo in braccio il proprio bambino; accanto a lei una mucca si nutre nella mangiatoia, mentre il suo vitellino riposa. Con un linguaggio divisionista, il pittore descrive tutti i dettagli della scena con estremo realismo e al contempo si avvale del potere degli effetti luminosi per attribuire a una realtà quotidiana e popolare un significato simbolico: il tema religioso della Madonna rappresentata in adorazione del Bambino viene qui sostituito da una sacralità laica che celebra il ciclo eterno della vita, le leggi universali della natura. La luminosità calda e dorata che permea il dipinto emana dalla lanterna appesa al soffitto della stalla, la cui fiamma non è direttamente visibile, poiché il vetro è schermato da un foglio di carta che ne smorza il bagliore. L’artista, che conosceva indubbiamente i pittori del Seicento, i quali avevano fatto un uso sapiente delle fonti di luce, ha creato un’atmosfera di intimità e di calore affettivo attraverso una studiatissima tensione dialettica tra zone di luce e zone in ombra.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità