Pablo Picasso

Vive a Barcellona; già all’età di quattordici anni è un pittore eccezionale tanto da vincere un premio.
Il suo percorso segue diversi periodi:
1° periodo: blu; i soggetti sono poveri, gli emarginati e i toni sono freddi (blu, grigio,celeste).
Nelle opere di questo periodo è influenzato dal suicidio di un suo caro amico e dal fatto di non essere riuscito ad aiutarlo-
Poveri in riva al mare: dipinto caratterizzato da figure solitarie e malinconiche, con forme imponenti e realistiche. Il paesaggio è dominato dal blu, ma soprattutto regnano l’incomunicabilità e il silenzio.
L’unica forma di apertura è rappresentata dal bambino che fa un gesto con la mano in segno di apertura.
La bevitrice d’assenzio: ricorda Degas e l’influenza delle pitture postimpressioniste. C’è una donna sola in un bar, seduta a un tavolino davanti al proprio bicchiere di liquore (tema ripreso da Degas).

In questo quadro però prevale il taglio aspro della persona, in particolare le mani allungate rese da una linea nervosa e i tocchi violenti del colore che evocano l’espressionismo.

Nel 1904 si trasferì a Parigi e iniziò il 2° periodo: rosa; il soggetto principale di questo periodo sono quelli da lui frequentati, i circensi. C’è un passaggio da toni freddi a toni caldi.
I saltimbanchi: le figure sono statiche e come assenti caratterizzate da immobilità che li allontana dal phatos del periodo blu. Il colore preponderante è il rosa con toni aranciati, mentre si delinea una maggiore attenzione a volumi e plasticità, come è evidente nelle maglie colorate degli acrobati.

3° periodo: africano; nel 1906 a Parigi si apre una mostra dell’opera di Cezanne (che era morto) e Picasso si sente influenzato dalla sintesi e dall’interiorità dimostrata da questo artista.
Ritratto di Gertrude Stein: rappresenta l’inizio delle ostilità nei confronti della tradizione. Il quadro non era ancora terminato quando Picasso partì per un piccolo villaggio nei Pirenei dove fu influenzato dalla statuaria iberica di età romanica; rientrato, aggiunse di getto il volto dell’amica caratterizzato da: semplificazione dei tratti e essenzialità delle forme, ottenute eliminando i dettagli. Gli occhi hanno dimensioni diverse.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email