Ominide 1061 punti

Famiglia di saltimbanchi - Pablo Picasso

Pablo Picasso ha una vita molto lunga. È spagnolo; nasce a Màlaga ma vivrà spesso a Barcellona. Il padre è anch’esso pittore, tanto che verrà chiamato col nome della madre per evitare l’omonimia. Fin da piccolo disegna benissimo, è un grande ritrattista e disegnatore. Studia a Madrid e Barcellona e si trasferisce a Parigi. Cambia durante la sua vita; ha un cammino interiore che si riflette nelle sue opere.
Picasso ha avuto il suo periodo blu e si concentra soprattutto sui disagiati, sugli emarginati dalla società; questo dopo aver visto il suo amico suicidarsi per amore. Pian piano, troverà la sua musa ispiratrice e avrà diverse mogli; ritrova quindi la serenità della vita, passando al periodo rosa; esso è caratterizzato da tonalità rosate e aranciate, colori caldi. Questi colori si mescolano e danno una tinta predominante. Il tema preferito del periodo rosa è il cammino circense, che rappresenta persone povere ma che lavorano nell’arte, facendo qualcosa che amano e che fa divertire gli altri, senza puntare al denaro. Nonostante il fatto che non abbiano un reddito fisso, nei saltimbanchi c’è una serenità che Picasso vuole sottolineare. Il periodo rosa appunto è il ritrovo della serenità.
Questi saltimbanchi fanno questo mestiere da diverse generazioni.
Quando Picasso inizia ad affermarsi a Parigi e passa ad un periodo più sereno, cambia tutto. Viene fatta una retrospettiva a Parigi su Cezanne; Picasso resta impressionato dal Sainte Victoire. Cambia quindi direzione, andando verso il cubismo, che ancora deve nascere.
Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email