• Il Cristo giallo

Il dipinto è del 1889 e raffigura le donne brètoni nei loro costumi tradizionali, inginocchiate ai piedi di uno dei tanti crocifissi di legno nei quali ci si imbatte facilmente nelle chiese e nei paesaggi della Bretagna. Le colline sono gialle e gli alberi hanno una chioma di un rosso vivo (suggerendo il periodo autunnale). Il Cristo è contornato (la linea del cloisonnisme) in nero e in verde e all’interno è interamente giallo. Cristo e le colline sono colorati con lo stesso colore a simboleggiare l’intima essenza religiosa dei Bretoni e anche l’attaccamento delle donne in preghiera intorno al crocifisso al dio-uomo e alla propria terra. Oltre al recupero della bidimensionalità che si serve di precise strutture geometriche. La fine del legno piantato nel terreno coincide con la linea di simmetria del dipinto e se si traccia una diagonale che va dall’alto a sinistra fino al basso a destra, tutte le figure principali si trovano all’interno di questa linea, quindi verso sinistra. Il colore è importante perché non corrisponde a quello reale (antinaturalismo). Il paesaggio è poi essenziale e anche le figure sono semplificate e sintetiche. Il Sintetismo è il nome che lo stesso Gauguin affianca a Impressionismo. In questo disegno abbiamo quindi: l’antinaturalismo, il cloisonnisme e il sintetismo.

•L’onda

Gauguin nutriva un forte interesse per la pittura giapponese, allora di moda per le numerose stampe a colori che circolavano in Europa. Nel 1888 dipinge L’onda. Come nella stampa giapponese, le onde increspate e i mulinelli a spirale veduti dall’alto sono trattati come fossero giochi lineari. La bianca schiuma che abbraccia gli scogli (posti lungo la diagonale della tela) è contornata da una sottile linea scura mentre ampie curve disegnano i movimenti dell’acqua tra scogli e spiaggia. La spiaggia però è rossa e l’acqua è gialla e verde, colori sicuramente non naturali, caratteristica peculiare delle opere di Gauguin, che riproduce la realtà non come la vede, ma come la sente.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email