cefine di cefine
Ominide 1032 punti

Gli spaccapietre


Gli spaccapietre è un'opera che rappresenta una scena di vita quotidiana nella quale probabilmente Courbet si era imbattuto nel corso della sua vita. Quest'opera fino al 1945 era conservata a Dresda. Purtroppo però questo quadro venne poi disperso. Ne rimane traccia soltanto nelle lettere dell'artista, che risultano in questo caso fondamentali per la comprensione dell'opera.

Nel 1800 era è nata questa moda di fornire la produzione artistica di alcuni documenti che rendono le opere per noi di più facile interpretazione.
Come afferma nelle sue lettere egli vide un giorno due operai che lavoravano. E il giorno dopo Courbet decide di invitare questi due lavoratori nel proprio studio in modo tale che potesse ricreare la situazione da lui vissuta il giorno precedente (non c'è spontaneità del realismo).

Dato che porta gli operai nel suo Atelier Courbet riesce a rendere al meglio i dettagli nella raffigurazione delle loro figure, a differenza di quanto avviene per il paesaggio che è preso in maniera molto più approssimativa.
La precisione nella raffigurazione dei personaggi è dovuta in particolare al rigore delle pose e dell'abbigliamento. l’opera in particolare solleverà delle critiche inerenti al soggetto. l’obiettivo di Courbet è quello di rappresentare le condizioni del proletariato francese nel 1849, un anno dopo la rivoluzione: si tratta di una condizione di estrema povertà e di sfruttamento la loro. Courbet decide di non mostrare i volti inoltre di due personaggi per evitare un sentimento di pietà da parte dello spettatore, non è quella che vuole stimolare: ma un sentimento di ribellione. Questo è il tratto peculiare della pittura del realismo: si sente la necessità di prendere parte politicamente alla vita.
Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email