Video appunto: Grotte di Lascaux
Le grotte di Lascaux sono un complesso di caverne che si trova nella Francia sud-occidentale. Nelle grotte si trovano esempi di pitture parietali risalienti al Paleolitico superiore e molte opere risalgono all'incirca a 17.500 anni fa.
Il tema più rappresentato è quello di grandi animali dell'epoca (la mucca che salta per esempio).

Il complesso venne scoperto nel 1940 da quattro ragazzi francesi e venne aperto al turismo dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Le caverne vennero chiuse al pubblico nel 1963 perché nel 1955 l'anidride carbonica prodotta dai visitatori aveva danneggiato le pitture.
Nel 1998 sono stati fatti lavori di manutenzione, ma nel 2008 la situazione di danneggiamento delle grotte è peggiorata e così sono state chiuse al pubblico.
Le sale più famose che compongono il complesso delle grotte di Lascaux sono: la grande sala della Longo, il paesaggio laterale, la lancia dell'uomo pellegrinelli, la gabbia della paura, la caverna dei buoi, la galleria delle vegan poop, il diverticolo dei felini.
La grotta contiene 6000 figure che sono divise in tre categorie: animali, figure umane e segni astratti. La maggior parte delle immagini sono state dipinte sui muri usando il rosso, giallo e nero da un elevato numero di pigmenti minerali, compresi ossido di ferro, ematite e goethite, così come pigmenti contenenti manganesi.
Oltre 900 sono animali e 605 sono stati identificati: 364 sono dipinti di equini e 90 dipinti di cervi. Sono rappresentati anche bovini, bisonti, felini, uccelli, orsi, rinoceronti e un umano.
Nel 1983 è stata aperta a Lascaux II una replica della sala dei tori e della galleria dipinta. Nel parco di Le Thot sono esposte altre riproduzioni dei dipinti delle grotte di Lascaux.