Ominide 16919 punti

Le grandi cattedrali

La cattedrale è il simbolo dell’arte gotica. La sua imponenza esprime lo sforzo dell’uomo che, attraverso il proprio lavoro, aspira ad avvicinarsi a Dio. L’aspetto più evidente consiste nell’esaltazione della struttura portante. Archi acuri e alti pilastri a fascio si susseguono all’interno generando un forte ritmo visivo; essendo elementi portanti, essi rendono superflua la costruzione di massicci muri continui. La cattedrale è un organismo complesso, che segue regole ben definite e si serve di ardite soluzioni tecniche: - le parti che la compongono svolgono una funzione strutturale, anche quando sembrano avere solo una funzione decorativa; - l’arco a sesto acuto sostituisce quello a tutto sesto, in quanto consente ai pesi sovrastanti di scaricarsi più velocemente sui sostegni; - gli elementi portanti (pilastro a fascio, archi rampanti, contrafforti) sono organizzati in un equilibrio di forze e di spinte; - gli spazi vuoti prevalgono su quelli pieni; le pareti vengono sostituite da ampie vetrate colorate; - gli elementi verticali prevalgono rispetto a quelli orizzontali; ne deriva un’impressione di leggerezza e di elevazione, nonostante le dimensioni grandiose dell’edificio; - le parti architettoniche sono ornate da sculture, che prendono la forma slanciata di colonne, portali, archivolti; - la linea predomina sulla massa: elegante e sinuosa, percorre tanto le parti architettoniche quanto le sculture, accentuando la tensione verticale dell’insieme; - rispetto a quella romanica, la chiesa gotica muta il rapporto proporzionale tra le navate: la navata centrale è sostenuta da quelle laterali, molto più basse.
Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email