Ominide 2993 punti

Donatello

Donatello è il maggiore scultore del primo rinascimento.
Strumenti che utilizza:
-Luce.
-Geometrismo.

Opere


David a Firenze (1408-1409)
Risente dell'influenza gotica del 300. Le forme sono definite da una linea sinuosa e prevale il verticalismo.
Notiamo una sproporzione anticlassica.

San Giorgio (1416-1420)a Firenze
Fu realizzata per la chiesa di Orsanmichele.
La nicchia è gotica.
La statua è a basso rilievo. Il soggetto, con lo sguardo perso nel vuoto, si inserisce in un triangolo isoscele al cui vertice c'è la testa.
Nello scudo è possibile individuare due triangoli capovolti. Possiamo dire che questo scultura è chiusa in uno schema geometrico. La luce vibra sulla corazza. L'innovazione è il basso rilievo alla base che raffigura S. Giorgio e il drago. Egli difende la figlia del re che doveva essere sacrificata al drago.

Al centro c'è il cavallo che uccide il drago.
C'è la prospettiva in quanto le linee dello spazio convergono verso il centro.

Banchetto di Erode
Si trova nel battistero di Siena ed è di bronzo dorato. Donatello è l'inventore dello "stiacciato", una tecnica che utilizza in quest'opera. Lo stiacciato permette di realizzare un rilievo con variazioni di pochi millimetri rispetto al fondo. L'ambiente è reso classico dalla presenza di archi a tutto sesto. La prospettiva è realizzata attraverso sezioni parallele in profondità e linee convergenti nel punto di fuga.

Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email