Notre-Dame


La cattedrale Notre-Dame è una chiesa cattedrale consacrata alla Vergine, situata a Chartres nel nordovest della Francia. È considerato uno dei più perfetti edifici gotici perché tutti i caratteri gotici sono portati alla perfezione; il fattore decisivo che la fa prevalere tra le altre cattedrali francesi è il suo buono stato di conservazione, specialmente delle sculture e delle vetrate.
Il vescovo Fulberto cominciò nell'XI secolo la costruzione della cattedrale sull'area precedentemente occupata da un antico santuario pagano. L'edificio costruito dal vescovo, fu però distrutto nel 1194 a causa di un incendio ed immediatamente si cominciarono i lavori di ricostruzione, che si conclusero circa nel 1221. Da sempre è un’importante meta di pellegrinaggio.

Dimensioni

• Lunghezza: 130 metri
• Altezza della volta: 37 m circa
• Altezza della Torre Sud: 103 m
• Altezza della Torre Nord: 112 m
• Lunghezza della navata: 32 m
• 172 vetrate
• Lunghezza del percorso del labirinto: 261 m
• Portali: 9

Il labirinto

Il suo disegno circolare prevede un’entrata, un percorso e una fine collocata al centro del labirinto stesso. Ha un solo complicato percorso al suo interno, che conduce lentamente ma inevitabilmente a una destinazione finale, divenendo simbolo del viaggio dell'uomo dalla nascita alla morte. I labirinti cristiani, in ogni caso, vogliono significare che la morte non costituisce la fine, ma la porta attraverso la quale l'uomo può pervenire alla contemplazione della Gerusalemme Celeste.

Esterno

In questa chiesa viene sfruttata al meglio la presenza degli archi rampanti: questo permette di scaricare le forze direttamente sui contrafforti esterni, liberando il peso che gravava sul matroneo.
Entrambi i lati del transetto hanno facciate proprie con ingresso. La facciata del transetto meridionale si organizza attorno a delle immagini del Nuovo Testamento riguardanti il Giudizio Universale, mentre il portale opposto, situato al lato nord, è dedicato all'Antico Testamento.

Facciata

Un grande rosone sovrasta l’ingresso principale composto da tre portali strombati. Il portale principale contiene un magnifico rilievo di Gesù Cristo glorificato.
Le due torri che sorgono in corrispondenza alle due navate laterali sono caratterizzate da una grande differenza:
la torre sud è dotata di una base tipicamente gotica e sormontata da una guglia molto semplice;
la torre nord, costruita in epoca più tarda e di architettura più complessa.

Pianta

La pianta è complessa e articolata: presenta una struttura basilicale a tre navate; il transetto, anche questo a tre navate, si trova perfettamente a metà della navata longitudinale, soluzione tipica del Gotico. Proseguendo verso il profondo presbiterio, le navate diventano cinque e si crea un doppio deambulatorio, sul quale s’inseriscono tre cappelle radiali. Le campate sono rettangolari a causa delle volte a crociera ogivali.

Interno

L'interno si caratterizza per l'armonia e l'eleganza delle proporzioni.
La verticalità della struttura è enfatizzata anche dai pilatri a fascio, dagli archi a sesto acuto e dalle nervature dei costoloni; tutti questi elementi seguono una direttrice spaziale che conduce lo sguardo dell’osservatore verso l’alto. La rapida successione delle campate rettangolari genera un ritmo dinamico che crea una seconda direttrice spaziale verso l’altare. Ogni elemento ha quindi la funzione di condurre il fedele verso Dio.
Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email