Ominide 2144 punti

Beato Angelico, gli affreschi nel convento di San Marco a Firenze


Nel dormitorio, al primo piano del convento, l’Angelico decorò ogni cella con una scena della vita di Cristo. Le composizioni sono semplici in modo da fornire ai frati uno spunto per la meditazione e per la preghiera individuale. I colori sono chiari e delicati e la luce crea atmosfere paradisiache. Una delle scene più toccanti è il Cristo deriso tra la Madonna e san Domenico. Tutti gli affreschi sono semplici, questo è astratto. Cristo, in veste candida, siede su un seggio rosso e ha alle spalle un drappo di un verde intenso; è bendato e regge la canna che per dileggio gli è stata data come scettro e il globo del potere. Attorno a lui si materializzano i simboli della derisione: una testa di sgherro che si leva il cappello e sputa, una mano che percuote con un bastone e altre che agitano in gesti minacciosi. La Madonna e san Domenico sono seduti in primo piano sul gradino della nicchia che inquadra la composizione e fungono da mediatori alla contemplazione della scena della Passione. Dalle scene semplici si passa poi a quelle più articolate come l’Annunciazione della cella 3 e l’Annunciazione del secondo corridoio. Lo spazio della prima Annunciazione è ascetico e lo scorcio della casa di Maria serve solo a dare quel minimo di concretezza che confermi la realtà dell’evento. L’angelo, alle cui spalle proviene la luce, si avvicina dolcemente alla Vergine che, timida, è consapevole e guarda l’angelo intensamente. Al margine della composizione, san Pietro martire contempla discreto la scena. L’annunciazione del secondo corridoio è ugualmente sobria, ma con maggiori concessione ai dettagli realistici: la Madonna ha posa e dimensioni più monumentali, ma senza perdere la semplicità richiesta dal luogo. La luce proviene da sinistra, proprio dalla direzione dove realmente si trova la finestra del corridoio. Maggiore ricchezza cromatica, decorativa e luministica invece l’angelo, la cui posa diagonale guida lo sguardo dello spettatore verso la Vergine.

Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email