Ominide 470 punti
Questo appunto contiene un allegato
Templi etruschi scaricato 30 volte

I templi etruschi e la loro struttura

Come concezione spaziale i tempi etruschi erano simili a quelli greci.

Siccome i Romani devastarono la maggior parte delle città etrusche al tempo della conquista dell'Etruria ci sono rimasti solo i basamenti in pietra e le statuette votive trovate nelle necropoli.
Inoltre la principale fonte scritta sullo stile delle colonne é il trattato artistico ed architettonico di Vitruvio Pollione,architetto romano del II secolo d.C.,"De Architectura":tradotto in italiano "(trattato) sull'architettura" e non raccoglieva solo l'architettura etrusca.

Il tempio era costituito principalmente da due strutture:celle e pronao.
Le celle variavano da tre,disposte parallelamente, a un'unica cella. Queste celle custodivano ognuna una statua raffigurante una divinità.

Il pronao é tetrastilo,ovvero sorretto da quattro colonne.
Le colonne erano in stile tuscanico ovvero con un echino rigonfio,un abaco grande,un toro con profilo a semicerchio convesso,e un fusto che,a quanto diceva Vitruvio,era rivestito con stucco. (É stata allegata un'immagine esplicativa della struttura della colonna)
Tutta la struttura (celle e pronao insieme) veniva sormontata da un basamento in pietra (come nello stesso tempio greco,per staccare la "casa degli dei" dal "caos terreno").

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email