Sull'angolo Sud-ovest dell'Acropoli, a destra salendo ai Propilei, si erge il piccolo, ma graziosissimo, Tempio della Nike Aptera. Questo tempietto è in marmo pentelico e d'ordine ionico, si trova oggi nel luogo originario della sua costruzione ed è in perfetto stato di conservazione. E' situato su di una elevazione del suolo che ricorda vagamente la forma di una torre; e torre fu chiamato anticamente questo sito. Per questo la statua trimorfa di Ecate eseguita da Alcamene posta all'interno del tempietto, aveva ricevuto l'epiteto di Epipirgide. La torre su cui si eleva il tempio consiste di un muro di marmo leggero costruito da blocchi simmetrici. Ma verso la sommità sui fianchi Nord e Sud, il rivestimento marmoreo termina in una piccola sporgenza, che viene cosi a formare una specie di cornice. Tutta la superficie superiore della torre si trova allo stesso livello delle fondazioni dei Propilei. Il tempio è tetrastilo amfiprostilo con 4 colonne sui lati brevi, cioè l'orientale e l'occidentale, che formano due portici. L'interno ha un unico ambiente - la cella- in cui era custodita la statua della divinità., orientato ad Est. Il tempio era aperto dalla parte del pronao ed il tetto era sostenuto da due pilastri al posto del muro. Le colonne presentano la peculiarità di essere monolitiche con 24 scalanature.

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email