Genius 13137 punti

Nascita polis - Sviluppo economico e demografico

Lo sviluppo economico determinato da questa rivoluzione agraria ebbe un notevole effetto demografico: le possibilità di mantener i figli erano maggiori di prima e il numero delle nascite aumentò.
Gli scavi sistemati dei luoghi destinati alle sepolture di Atene e nel resto del territorio attico, infatti, hanno dimostrato che la popolazione di questa zona, rimasta stabile per secoli, nell’VIII secolo a.C. crebbe improvvisamente, e in misura considerevole: ciò è emerso senza possibilità di dubbio dal confronto con il numero delle tombe dei secoli precedenti. L’aumento del numero delle sepolture è riscontrabile anche in altre zone, come Argo e Corinto.
E Sparta, in quello stesso periodo, si estese verso la Laconia meridionale e la Messenia, sulla spinta di un incremento demografico simile a quello già evidenziato per le altre città. Anche la crescita della popolazione, quindi, rese necessaria la creazione di nuove forme di organizzazione della vita sociale, nelle maggior parte delle regioni della Grecia.

Un altro segno evidentissimo dell’aumento della popolazione, infine, si riscontra anche nel movimento di colonizzazione, che iniziò attorno al 750 a.C: in questo periodo, infatti, città come Corinto, Megara, Calcide, Eretria e Mileto inviarono gruppi di cittadini in zone lontane della Sicilia, della Francia meridionale, del Mar Nero e della Cirenaica (Nord Africa).
Evidentemente, le terre di cui queste popolazioni disponevano non erano più sufficienti a sfamare la popolazione, o a consentirle un decoroso tenore di vita.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email