Ominide 1959 punti

Impero assiro


Gli Assiri sono una popolazione guerriera e crudele, appartenente al secondo millennio avanti Cristo.

Questi abitavano lungo il fiume Tigri (in Mesopotamia), ovvero la rotta di passaggio per il commercio di minerali.
La crudeltà, come già scritto prima, è l'elemento tipico di quest'epoca, ma gli Assiri trovarono alquanto difficile reggere e governare l'impero con il solo uso della violenza.

I due re più importanti del popolo Assiro sono:
- Assurbanipal -> ciò che lo caratterizza era il suo vantarsi di essere un matematico;
- Saragon II -> avevo una biblioteca con all'interno più di 5.000 libri.

Nel IX a.C. il Regno Assiro si estese.

Nel VIII a.C. ci fu la conquista della Anatolia meridionale, di Israele, della Siria e della Mesopotamia meridionale. Tra l'altro, sempre in questo periodo, ci furono alcune spedizioni contro i medi (popolo abitante nell’Iran centrale e occidentale) e altre popolazioni dell’Asia.

Nel VII a.C. la Babilonia fu conquistata e rasa al suolo.

Le cause della crisi assira sono, principalmente, tre:
- causa demografica;
- causa politica, infatti ci furono state diverse lotte interne per conquistare il potere;
- causa economica, questo popolo subì diversi attacchi da altri popoli, essendo “svaligiata” delle sue risorse di argento.

Tra l'altro, la dinastia caldea conquistò il potere, e Ninive e Assur vennero conquistate e poi distrutte.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email