Ominide 1069 punti

I Gutei furono un popolo di abitudine nomade che risiedette nell’antica Mesopotamia e provenivano dal Luristan (attuale Iraq), per esattezza dai Monti Zagros.

Nella loro storia, si succedettero 21 re gutei, per un totale di 5 dinastie differenti. L’ultimo di loro fu Tirigan, che fu sconfitto dall’accade Utukhegal.

La loro potenza iniziò ad accrescersi tra la fine del III millennio a.C. e l’inizio del secondo, periodo dove i re gutei riuscirono ad abbattere l’Impero Accadico nel 2150 a.C. lasciando respirare ai Sumeri, che intanto ebbero una piccola rinascita dal punto di vista politico.

Nonostante le lotte dinastiche interne e i regni deboli da qualsiasi punto di vista, i Gutei riuscirono a distruggere nel 2175 a.C. la capitale dell'impero della popolazione degli Accadi, Agade e ad impadronirsi della Mesopotamia settentrionale sotto il regno di Naram-Sin.

Essendo nomadi e molto retrogradi in campo sociale, però, i Gutei non si dimostrarono all’altezza di organizzare il neo-regno, in quanto lasciarono allo stato peggiore i canali di irrigazione e lasciarono andare il regno in una crisi economica, facendosi assimilare da coloro che avevano assimilato: gli Accadi.

Tra le sculture giunte a noi di questa popolazione vi è una statua di data ignota costruitasi a Uruk, in Mesopotamia meridionale.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email