Ominide 4479 punti

I grandi Regni Indiani

Nel 5 secolo a.C. il mondo indiano iniziò a strutturarsi in regioni di ampie dimensioni. Il fiume Gange da allora divenne il fiume sacro degli indiani. Vi fu anche un notevole sviluppo della vita economica e dei commerci e venne introdotta la moneta. Negli anni che vanno dal 540 al 490 a.C. sotto la guida di Bimbisara si formò la prima grande dinastia indiana dei Magadha. A Bimbisara successe il figlio Ajatashatru, che dovette sostenere una lunga lotta contro i Kosala.

Con le campagne militari di Alessandro Magno, l’impero persiano crollò e i Greci giunsero in India: Alessandro sconfisse il re indiano Poro. Poro dopo la morte di Alessandro fu fatto assassinare proprio dai successori del re greco, quindi gli indiani ebbero un nuovo capo : Chandragupta che fondò la dinastia dei Maurya. Chandragupta aveva iniziato la propria carriera militare combattendo contro gli avamposti lasciati da Alessandro, poi consolidò il suo potere rovesciando il trono dei Magadha, infine, sconfisse l’esercito del governatore Seleuco Nicatore. L’impero dei Maurya aveva un’amministrazione fortemente centralizzata in quanto il sovrano controllava tutti gli aspetti della vita pubblica.

Gli Ariani evitarono di fondersi con le popolazioni locali, quindi tutta la popolazione fu suddivisa in caste. L e caste erano comunità chiuse e il diritto di appartenervi si trasmetteva generazione in generazione: era vietato contrarre matrimonio al di fuori della propria casta.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email