Ominide 16 punti

Il codice di Hammurabi è una delle più antiche leggi scritte arrivate fino ad oggi. Il codice fu creato dal re Babilonese Hammurabi (1792-1750) che durante il suo regno lo fece incidere su una stele di basalto alta 225cm circa. E' una raccolta di 282 norme che regolano la vita del tempo e che grazie alla loro accuratezza possiamo sapere molto sulla storia del popolo Babilonese. E' basato sulla legge del taglione, cioè che se una persona fa un danno ad un altra persona colui che ha provocato il danno riceverà la stessa pena, anche semplificabile in "occhio per occhio dente per dente". Però la legge del taglione si usava solo sulle persone dello stesso rango sociale perchè se era un plebeo a fare un danno ad un nobile spesso pagava con la pena di morte, mentre se era il contrario il nobile doveva solo pagare una piccola multa al plebeo.
Un'altra cosa molto importante del codice è la personalizzazione della pena, ossia la pena veniva inflitta a chi aveva fatto il danno e non alla sua famiglia o a altri. Il codice fu scolpito a caratteri cuneiformi ed è custodito a Parigi, nel museo del Louvre. Sulla cima della stele è raffigurato il dio Samas (dio solare della giustizia) che porge il codice ad Hammurabi, per cui era considerato sacro.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017