Ominide 2147 punti

Le istituzioni globali e il loro funzionamento

La globalizzazione ha reso necessaria la creazione di nuove istituzioni transnazionali che assicurano lo sviluppo di un’economia capace di superare i confini nazionali e realizzare una rete di connessioni necessarie per raggiungere i suoi obiettivi .
Stiglitz afferma che c’è una maggiore integrazione tra i paesi e i popoli del mondo, determinata dalla riduzione dei costi e dall’abbattimento delle barriere artificiali alla circolazione internazionale di beni e servizi.
Questo processo d’integrazione ha bisogno di istituzioni che sviluppino i diversi passaggi, collegando insieme le strutture.
Le istituzioni transnazionali sono disparate, ma le più importanti e conosciute sono le Nazioni Unite (Onu), L’Organizzazione internazionale del Lavoro (OIL), L’Organizzazione Mondiale della Sanità.
Le istituzioni globali che hanno assunto maggiore importanza durante questo processo di globalizzazione sono quelle legate ai processi di carattere economico e tecnologico.

Sono le società multinazionali che fanno circolare le merci e i capitali finanziari attraverso i confini dei singoli stati, sfruttando in modo ottimale le nuove tecnologie.
E’, quindi, l’economia che guida lo sviluppo dei flussi globali ed è grazie ad alcune istituzioni transnazionali che il processo si svolge cercando di raggiungere i propri obiettivi.
Le istituzioni più importanti da questo punto di vista sono il Fondo Monetario Internazionale (F.M.I), la Banca Mondiale e l’Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO).

Hai bisogno di aiuto in Sociologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email