Ominide 4958 punti

Critica o polemica-differenza

Criticare radicalmente o polemizzare è differente infatti se uno critica radicalmente, può fare polemica. Ma la scienza non è polemica, la scienza è criticare, cioè crescere, cioè spostare i limiti della conoscenza dalla posizione E1 alla posizione E2. Non si può criticare “radicalmente” : questo è un fatto che solo la storia ci può dire, noi non possiamo stabilire preventivamente se una cosa è radicale oppure no. Ancora una volta attraverso gli avverbi e gli aggettivi si rischia di bloccare la conoscenza scientifica, che sappiamo essere un discorso sempre aperto, che finisce con N-1.Radicalismo o azione concreta: il rischio è che il radicalmente diventi radicalismo ( tutti gli –ismi racchiudono una ideologia). Criticare nel senso di crescere è scientifico, invece criticare radicalmente, polemicamente, per principio, significa assumere non un principio scientifico, ma un principio dogmatico. In questa società fare il magistrato è molto difficile e pericoloso. Uno che voglia chiamarsi operatore del diritto, cioè uno che contribuisce a disintossicare il sistema dalle insicurezze e dalle paure, rendendo giustizia, e il magistrato in particolare, deve farsi una visione completa della amministrazione giudiziaria, cioè deve conoscere tutta l’organizzazione della giustizia. Ma per far questo, è necessario prima di tutto colmare le lacune che maturano nell’università, in modo da trasformarsi da studenti “confusi” in operatori di giustizia.
Hai bisogno di aiuto in Sociologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email