Mito 14361 punti
La criminalità




La criminalità è la forma socialmente più rilevante di devianza, e come tale condivide le caratteristiche fondamentali della devianza. Essa non è la caratteristica intrinseca di alcuni uomini ma il modo in cui quegli uomini vengono visti dal resto della società. Perciò la criminalità è uno dei temi centrali della sociologia.
In particolare essa coincide con quel tipo di devianza che concerne le norme che la società ha codificato in leggi. Criminale è il comportamento di quelle persone che non rispettano le norme che la società ritiene così importanti da meritare una codificazione scritta (legge) delle sanzioni formali (detenzione o multa) e un'organizzazione sociale apposita col compito di farle rispettare (la polizia). Criminalità e devianza sono due comportamenti diversi da quelli ammessi dalla cultura dominante. Esse sono dunque dei fenomeni di diversità culturale. Ciò non vuol dire che tutte le diversità culturali che compaiono i una società siano percepite come devianti o come criminali. Gran parte dei comportamenti caratteristici delle subculture sono infatti diversi da quelli della cultura dominante ma accettati dalla società come specificità di un certo gruppo sociale, o come eccezioni che possono essere ammesse nella misura in cui non ne valicano i confini.
Hai bisogno di aiuto in Sociologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email