EdiTouch: il tablet che batte la dislessia

Margherita Paolini
Di Margherita Paolini

editouc: un'iniziativa per costruire un ambiente che faciliti gli studenti con disturbi dell'apprendimento

I Disturbi Specifici dell’Apprendimento sono una delle realtà più delicate che affligge i ragazzi in età scolare contribuendo all’insorgere di problematiche di vario tipo. A tal proposito arriva una notizia davvero molto incoraggiante, quella della nascita del primo tablet creato per uso scolastico e pensato in considerazione dei limiti tipici di chi è affetto da DSA. Nelle giornate del 27 e del 28 settembre si terrà il 2° Workshop Internazionale “Un futuro per la dislessia. Metodologia didattiche alternative per la costruzione di un ambiente facilitante per i disturbi d’apprendimento”, in occasione del quale si promuoverà anche il tablet rivoluzionario.

UN TABLET CONTRO LA DISLESSIA - Edi Touch è un tablet nato in considerazione delle esigenze e dei bisogni dei più piccoli, in particolare dei ragazzi affetti da dislessia, che in Europa costituiscono circa il 33%-45% del totale di coloro che soffrono di DSA (disturbi specifici dell'apprendimento). Questo supporto all’avanguardia è la dimostrazione di come la tecnologia possa offrire soluzioni a problemi molto delicati, abbattendo i limiti legati ai Disturbi dell’Apprendimento e minando i presupposti delle discriminazioni e delle differenze scolastiche. Il tablet è molto simile ad un tradizionale quaderno, ma dotato di software realizzati dalla collaborazione di logopedisti e ricercatori esperti di DSA a supporto dei bambini dislessici.

L’INIZIATIVA - Questo progetto nasce in collaborazione con la ASL Roma D che ha deciso di fornire in comodato d’uso 270 tablet completi di software specifici e testi digitali. L’iniziativa ha come obiettivo quello di agevolare i bambini affetti da dislessia, semplificando loro i problemi tipici di tale disturbo. In questo modo si combattono gli insuccessi scolastici incontro ai quali inevitabilmente chi è affetto da tale patologia potrebbe indirizzarsi, e, prevenzione a parte, si lavora all’insegna dell’integrazione.

COME FUNZIONA IL TABLET - Edi Touch dispone di funzionalità molteplici, come quella di un eBook reader che permette al ragazzo di leggere il libro scolastico di riferimento scegliendo caratteri e luminosità più consoni alle proprie esigenze. Il text-to-speech consente inoltre di trasformare un normale libro di testo in un audio libro. Altri dispositivi preziosissimi sono una calcolatrice vocale, un programma apposito per la creazione e visualizzazione di mappe concettuali, un vocabolario digitale. Edi Touch è la dimostrazione che quando i tradizionali metodi di insegnamento vengono integrati con i moderni supporti della tecnologia informatica anche barriere apparentemente insormontabili possono essere distrutte. Edi Touch - dislessia, 1 a 0.

E tu conosci la dislessia? Secondo te come si può aiutare chi ne soffre?

Margherita Paolini

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta