Brutto voto: studentessa si inventa sequestro

Carmine Zaccaro
Di Carmine Zaccaro

Brutto voto: studentessa si inventa sequestro

Un brutto voto può avere conseguenze inaspettate. Una ragazza del ragusano per colpa di una brutta pagella ha inscenato un finto rapimento. I genitori in trappola per questa bravata, allarmati hanno avvertito la polizia che ha prontamente avviato le ricerche. Per lei niente denuncia in quanto minorenne ma solo un rimprovero.

UNA BRUTTA PAGELLA, SI INVENTA RAPIMENTO – Una studentessa di 14 anni ha pensato che un brutto voto a scuola fosse peggio di un rapimento. Ecco perché ha deciso di inscenarne uno. La ragazza come riporta Latecnicadella scuola.it, avrebbe detto “"Aiuto tre romeni hanno tentato di portarmi via, hanno cercato di sequestrarmi...", è stata proprio questa la frase che fatto scattare le ricerche da parte della Polizia di Stato, coordinata dalla Procura di Ragusa.

NIENTE DENUNCIA SOLO UNA RAMANZINA – La quattordicenne, iscritta ad una scuola media di Vittoria in provincia di Ragusa, dopo essere stata ritrovata, ha ammesso di essersi inventata tutto per paura della reazione dei genitori alla sua pagella. L’adolescente essendo ancora minorenne non è stata imputata per il procurato allarme, la bravata le è costata solo una ramanzina dai genitori.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta