Adolescenti, tutti droga, alcol e social network

Cristina Montini
Di Cristina Montini

I giovani fumano, provano droghe sintetiche e marijuana, navigano in internet e passano molto tempo sui social network, ma pochi leggono libri

Droga, alcol e social network, i giovani sono una generazione allo sbando? Un’indagine sugli adolescenti di quattro Paesi europei ha indagato sulle cattive abitudini dei ragazzi. Anche voi avete cattive abitudini?

CATTIVE ABITUDINI - Si chiama “Stop the violence” la ricerca condotta nell’ambito del Progetto transnazionale Povel che si è letteralmente impicciata dei fatti vostri o meglio di 696 adolescenti di Italia, Francia, Spagna e Belgio. L’indagine ha analizzato, in particolare, che rapporto avete con alcol, droga, bullismo e cyberbullismo, ma ha scoperto anche con chi preferite parlare quando avete qualche problema.

FUMO E DROGHE - E adesso veniamo ai numeri. Quasi la metà dei giovani fuma e il 26% ha fatto uso di droghe almeno una volta nella loro vita. Accanto alle sigarette, sono marijuana, cocaina e droghe sintetiche le sostanze che vanno per la maggiore. Pochi, però, conoscono bene gli effetti nocivi provocati dalla loro assunzione e due ragazzi su dieci ignorano completamente quali questi possano essere.

ALCOL - Non disdegnate un poco di alcol quando uscite: quattro giovani su dieci, nel weekend, qualche cicchetto se lo fanno volentieri, un po’ per divertirsi di più e un po’ per superare la timidezza. Ma fate attenzione, liberarsi dai freni inibitori in questo modo può essere pericoloso. A volte basta solo la compagnia giusta a far sentire a proprio agio le persone.

CELLULARE E SOCIAL NETWORK - L’indagine citata, poi, vi fotografa con il cellulare perennemente in mano: sms, video, navigazione internet e social network sono le vostre passioni. Niente telefonate, forse perché costano troppo, ma tanto tempo trascorso tra Facebook, TouTube e Wikipedia. Triste, invece, è la percentuale di chi non sfoglia riviste, libri o fumetti: più del 42% non legge nulla.

BULLISMO - Uno dei punti fondamentali della ricerca riguarda il vostro coinvolgimento in episodi di violenza. Bullismo a scuola è segnalato da quattro giovani su dieci e questo coinvolge soprattutto i maschietti. Brutte esperienze navigando in internet, invece, sono state vissute da due ragazzi su dieci e proprio circa il fenomeno del cyberbullismo, Lorena Sassi, coordinatrice Povel, dichiara: “I ragazzi si accostano al web e i social network in particolare come luogo virtuale di socializzazione, sottovalutandone però i rischi ed esponendosi ad esperienze non solo spiacevoli, ma anche molto pericolose”.

LE CONFIDENZE - E quando avete qualche problema con chi ne parlate? Con amici, centri generici o servizi. I genitori, invece, sebbene dichiariate di avere un buon rapporto con loro, non sono contemplati come potenziali risolutori di problemi, non credete, insomma, che possano aiutarvi a superare le difficoltà.

Informati su:
Fumo, alcol e Hiv: effetti sull'uomo
Bullismo, come difendersi e a chi rivolgersi
Sicurezza in rete

Qual è la tua cattiva abitudine? Confessa!

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta