Ominide 2487 punti

Sistema Nervoso

Il sistema nervoso è la struttura degli organismi animali che ha le più importanti funzioni: riceve gli stimoli, sia interni che esterni, li trasmette, controlla che i vari organi diano le opportune risposte.
Il tessuto nervoso è costituito da specifiche cellule chiamate neuroni. In un neurone si distinguono:
∞ un corpo centrale con un grosso nucleo e con delle ramificazioni chiamate dendriti;
∞ dal corpo centrale parte un lungo filamento chiamato neurite;
∞ il neurite termina con una fitta rete di ramificazioni terminali;
∞ il neurite e i rami terminali principali sono avvolti in una guaina protettiva chiamata guaina mielinica.
Più neuroni collegati in serie costituiscono una fibra nervosa; i collegamenti tra i rami terminali di un neurone e i dendriti del successivo si realizzano mediante strutture chiamate sinapsi; un fascio di fibre nervose costituisce un nervo

STRUTTURA DEL SISTEMA NERVOSO

Nel sistema nervoso si distinguono tre parti.
Sistema nervoso centrale.
E’ costituito dall’encefalo racchiuso nella scatola cranica, e dal midollo spinale, che si trova nel canale vertebrale. Il sistema nervoso centrale è protetto da un involucro costituito da tre strati sovrapposti di robusto tessuto connettivo, le meningi.
Nell’encefalo si distinguono tre parti:
∞ il cervello, la cui parte più esterna è costituita dai corpi centrali dei neuroni, mentre quella interna è un groviglio di dendriti e di rami terminali;
∞ il cervelletto occupa la parte postero-inferiore dell’encefalo;
∞ il bulbo, o midollo allungato, continua con il midollo spinale.
Sistema nervoso periferico.
E’ costituito da 12 paia di nervi cranici, che partono dall’encefalo, da 31 paia di nervi spinali, che partono dal midollo spinale, e dalle tante diramazioni che giungono a tutte le parti del corpo.
Sistema nervoso simpatico.
E’ costituito dall’insieme dei nervi che regolano le funzioni degli organi interni e quelle non soggette alla volontà dell’individuo.

Per quanto riguarda l’aspetto funzionale, si possono distinguere tre tipi di neuroni:
quelli centripeti ricevono gli impulsi che giungono alle varie parti del corpo e li trasmettono al cervello o al midollo spinale;
quelli centrifughi ricevono i segnali trasmessi dai precedenti e inviano agli organi interessati le disposizioni necessarie affinché essi diano risposte adeguate agli stimoli ricevuti;
quelli di collegamento servono appunto per collegare i centripeti con i centrifughi.

CERVELLO E CERVELLETTO

Nel cervello è possibile individuare varie parti, ciascuna delle quali ha una determinata funzione. Nel cervello risiede inoltre la memoria, cioè quel bagaglio di esperienze al quale l’individuo fa riferimento.

Il cervelletto può essere considerato il collaboratore del cervello. Infatti quando il cervello dà degli ordini, contemporaneamente il cervelletto fa compiere tutte le azioni complementari affinché gli ordini dati dal cervello possano essere correttamente eseguiti.

MOVIMENTI INVOLONTARI

Azioni del tutto involontarie sono chiamate azioni riflesse; l’insieme dei nervi che trasmettono il messaggio al midollo spinale e portano la risposta alla parte del corpo interessata viene chiamato arco riflesso. Anche le azioni riflesse condizionate sono azioni involontarie; esse però coinvolgono anche il cervello, perché traggono origine non solo dagli stimoli esterni, ma anche dalla memoria.
I riflessi condizionati sono reazioni che a determinati stimoli seguono determinati comportamenti dettati da precedenti esperienze.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità