Ominide 6604 punti

Il petrolio : una fonte di energia in esaurimento

Per far fronte al consumo mondiale di derivati del petrolio, si estraggono ogni anno 30 miliardi di barili di petrolio greggio (un barile corrisponde a circa 159 litri). Il consumo è in crescita, sia per l'aumento della popolazione, sia per la necessità del sistema produttivo e dei consumi privati. Il petrolio viene infatti usato principalmente come carburante (85%), in prevalenza nei trasporti (circa il 58%) e nell'industria (20%); largo impiego di questo combustibile fossile viene fatto anche nell'industria chimica, per la produzione di materie plastiche, vernici e solventi, oppure per ricavare oli lubrificanti, asfalto, catrame.
Questo enorme utilizzo pone seri interrogativi sulla durata delle riserve di petrolio attualmente disponibili: secondo alcune stime, entro il 2020 potremmo aver consumato il 20% delle risorse originariamente presenti sul Pianeta. Si parla del 2050 come data prevista per l'esaurimento delle riserve di petrolio greggio che, dalla fine del XIX secolo, è diventato la materia più richiesta per il largo uso dei suoi derivati, come nafta, gasolio, benzine, Gpl.

Circa l'80% dell'energia utilizzata nel Pianeta proviene da combustibili fossili (petrolio, carbone e gas naturali).

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email