Ominide 488 punti

Organi e apparati particolari dei mammiferi


I mammiferi sono gli esseri viventi più complessi e presentano strutture più evolute di tutti gli altri viventi.
- Il sistema nervoso è particolarmente sviluppato e il cervello presenta uno strato superficiale chiamato corteccia cerebrale variamente sviluppato a seconda dei gruppi. Nelle specie più primitive la corteccia cerebrale è liscia mentre nelle specie più evolute presenta delle pieghe dette circonvoluzioni. Lo sviluppo della corteccia ha reso possibile nei mammiferi lo sviluppo della capacità di ragionare e apprendere, particolarmente sviluppata nei primati e nell’uomo.
- Gli organi di senso si sono sviluppati diversamente in base al tipo di vita. Olfatto e udito raggiungono nei mammiferi la massima perfezione: caratteristica solo dei mammiferi è la presenza del padiglione auricolare. Anche la vista è molto sviluppata soprattutto nelle specie con maggior sviluppo cerebrale, mentre negli altri prevalgono olfatto e udito.
- I mammiferi sono quasi tutti vivipari con fecondazione interna. I gameti sono prodotti in continuazione dai maschi mentre nelle femmine solo in alcuni periodi detti periodi di estro. I piccoli nascono con sviluppo già completo e vengono allattati dalla madre. Fanno eccezione l’ornitorinco, che è un mammifero che depone le uova, e i marsupiali, che partoriscono i figli ancora non del tutto sviluppati e che completano il loro sviluppo nel marsupio della madre.
- Le cure parentali sono in genere lunghe per consentire lo sviluppo completo dei piccoli che devono imparare anche a cacciare e a difendersi dai predatori. In alcune specie la cura è meno lunga o perché la conservazione della specie è assicurata dall’alto numero di piccoli per nascita, o perché i piccoli nascono già molto sviluppati come negli ungulati.
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Apparati e funzioni dei pesci