Ominide 8039 punti

Il ferro

Il ferro (Fe), già conosciuto fin dall'antichità, è uno dei metalli più utili all'uomo. Basta pensare alle industrie meccaniche e automobilistiche, alle costruzioni navali ed edili, per comprendere l'importanza che questo metallo ha nella vita moderna.
In natura il ferro non si trova quasi mai allo stato puro. I principali minerali da cui si estrae il ferro sono: la magnetite, l'emanite e la limonite.
Dalla geografia ricordiamo che i più grandi giacimenti di ferro si trovano negli Stati Uniti d'America, Canada, Venenzuela, Unione Sovietica, Svezia e Francia. In Italia vi sono cospicui giacimenti ferrosi a Cognein Val d'Aosta e nell'isola d'Elba.
Il ferro si estrae dai minerali ferrosi mediante un processo denominato siderurgia che viene realizzato nell'altoforno, costruzione a forma di tino, alta 20-30 metri. L'altoforno è costruito con materiale refrattario, rinforzato all'esterno con lamiere di ferro. Dalla parte superiore viene introdotta la carica, ossia una mescolanza di minerale ferroso, di fondente e di carbone coke.

Il minerale è un ossido di ferro; il fondente è un materiale che deve reagire con la ganga e formare le scorie che vengono poi eliminate. Il coke serve da combustibile e nel medesimo tempo sottrae l'ossigeno al minerale.
Nella parte inferiore dell'altoforno, attraverso un ugello entra una forte corrente d'aria soffiata da una macchina. L'aria risale nell'interno e attiva la combustione del carbone. Per l'elevata temperatura raggiunta nel tino, il minerale viene ridotto a ferro. Questo, scendendo nel ventre e nella secca, si combina con una parte di carbonio. Infine nel crogiolo la lega ferro e carbonio, chiamata ghisa fonde e si separa dalle scorie.
La ghisa è una lega di ferro e carbonio che può contenere dal 2 al 5% di carbonio. Dalla ghisa fusa, per eliminazione del carbonio, si ottengono i diversi tipi di acciaio e il ferro dolce.
L'acciaio è più tenace e più elastico della ghisa. Inoltre l'acciaio può acquistare la tempera, ossia è capace di assumere una particolare durezza se, dopo essere stato riscaldato a elevata temperatura, viene bruscamente raffreddato in acqua o in olio. Quando gli acciai contengono percentuali più o meno elevate di altri elementi, si chiamano acciai speciali e presentano proprietà particolari.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove